Primo atto anche per la Coppa Europa femminile

1
375

Una settimana a Les 2 Alpes per la squadra di Roberto Lorenzi

Da domani fino a lunedì prossimo il gruppo Coppa Europa femminile si allenerà sul ghiacciaio francese di Les 2 Alpes. L’allenatore responsabile Roberto Lorenzi, è coadiuvto da Corrado Momo e da Marco Pilatti. Presenti Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Enrica Cipriani, Camilla Borsotti, Marta Benzoni e Sofia Goggia. Assenti invece Lisa Agerer e Michela Azzola impegnate con la maturità, quindi Sara Pardeller per infortunio. "Iniziamo la preparazione, anche se abbiamo tre atleti assenti che tuttavia scieranno la seconda settimana di luglio allo Stelvio. Con le atlete del mio team, in Coppa Europa ci sarà tuttavia spazio per altre ragazze, in particolare nelle discipline veloci", ci dice Lorenzi. La composizione della squadra di Coppa Europa ha sollevato un grosso dibattito, "Questa squadra ovviamente è il punto fermo su cui ci giochereremo le nostre carte nel circuito continentale. Credo sia un gruppo competitivo, ma che verrà supportato anche da atlete al momento fuori squadra. Ripeto, altre avranno spazio. Ci sono le ’90 uscite dalla squadra come Elody Ballot, Romina Santuliana, Stefania Zandonella, Chiara Petrucci, ci sarà la possibilità per le priove veloci e se andranno forte nelle fis anche di fare le discipline tecniche in Coppa Europa, ma è necessario dimostrare valore. Poi sarà inserita anche Chiara Carratu, che prima valuteremo perchè viene direttamente dalla base senza aver fatto esperienza in azzurro. Quindi per la velocità ci sarà anche da prendere in considerazione Sabrina Fanchini. Verena Stuffer e Wendy Siorpaes? Loro saranno selezionate da Raimund Plancker per vedere se farle correre in Coppa del Mondo. E poi da valutare ci saranno anche Sarah Pramstaller, Maria Rizzieri e Hilary Longhini, la prima con la Polizia, la seconda con la Finanza e la terza con i Carabinieri".

Articolo precedenteIl punto di Alessandro Serra
Articolo successivoSlalomgigantiste in Val Senales
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

1 COMMENTO

  1. Sono assolutamente contraria alle scelte fatte dalla federazione riguardo al gruppo coppa europa.Prendiamo la Carratù, per esempio; per i risultati fatti e i per punti conquistati nella stagione scorsa, avrebbe dovuto far parte del gruppo coppa europa senza alcuna riserva e a pieno titolo, al pari della Benzoni, che nel gruppo ci è entrata.e poi cosa vuol dire "viene direttamente dalla base"??Tutte scuse.Per non parlare poi delle scelte fatte per il gruppo femminile di coppa del mondo con alcune atlete gravemente infortunate che avranno tempi di recupero molto lunghi o altre già a fine carriera.E' chiaro che la Federazione non abbia dimostrato con questa politica di voler investire in modo serio sulle nuove generazioni di sciatrici.mah….