Polivalenti, doppia trasferta sudamericana: in 4 andranno anche a Las Lenas

Una news molto importante per il gruppo di Gianluca Rulfi, che potrà raggiungere la squadra di Ghezze e lavorare al meglio anche in velocità

0
Brignone, Marsaglia, Elena Curtoni e Nadia Fanchini a Les Deux Alpes: per loro doppia trasferta argentina @Pag. FB ufficiale Brignone

La notizia è sicuramente positiva e si inserisce nell’ottica di un ulteriore miglioramento delle condizioni d’allenamento dopo la ‘costruzione’ ex novo di una squadra interamente dedicata a tutte le specialità. E la notizia è che quattro atlete del gruppo polivalenti, individuate in Nadia Fanchini, Federica Brignone, Francesca Marsaglia ed Elena Curtoni allungheranno a un mese la trasferta in Sudamerica, partiranno in anticipo e soprattutto si ‘sdoppieranno’ tra Ushuaia e La Leñas, dove potranno lavorare in maniera più accurata sulla velocità.

FUTURO – Pare che si sia mosso anche il CONI in ottica PyeongChang 2018, ma attendiamo conferme: fatto sta che c’è stato un leggero aumento del budget inizialmente previsto, tale per cui sarà appunto possibile, ma solo per quattro atlete delle sei appartenenti al gruppo polivalenti, lavorare in una doppia direzione. In ogni caso una notizia positiva, certamente dispiace per Marta Bassino e Sofia Goggia che dovrebbero seguire il programma tradizionale, già previsto, e lavorare solo a Ushuaia. Quanto meno è un ulteriore passo avanti sulla strada della totale professionalità anche all’interno della squadra femminile italiana di sci alpino in Coppa del Mondo. Le atlete citate inizialmente, Fanchini, Brignone, Marsaglia e Curtoni vedranno quindi il loro programma estivo decisamente modificato: fra poco meno di un mese, come le altre, oltre la metà di luglio, torneranno sugli sci per un secondo raduno, probabilmente ancora a Les Deux Alpes e poi però partiranno per l’Argentina già a fine agosto e non il 4 settembre come inizialmente previsto. Prima meta, classica: Ushuaia, dove saranno raggiunte una settimana più tardi da Goggia, Bassino e probabilmente anche Pirovano (da confermare). All’inizio della terza settimana Nadia, Federica, Francesca ed Elena voleranno poi dalla Terra del Fuoco in direzione di Las Leñas, ben più a nord, al confine con il Cile, per allenarsi ancora 15 giorni circa (poco meno) principalmente in discesa assieme al gruppo già presente da quelle parti, ovvero quello di Alberto Ghezze, composto da Johanna Schnarf, Elena Fanchini, Nicol Delago, Verena Gasslitter e le aggregate Asja Zenere e Nadia Delago (Verena Stuffer molto probabilmente sarà costretta a rinunciare alla trasferta causa recupero dall’infortunio al ginocchio).

LES DEUX ALPES – Intanto a Les Deux Alpes primo giorno di lavoro proprio per le velociste, mentre le polivalenti hanno chiuso sette giorni di allenamento, trovando condizioni perfette, lavorando soprattutto sulla tecnica in slalom, in parallelo e riuscendo a fare anche un po’ di superG nella parte alta del ghiacciaio, con un giorno di riposo in mezzo. Brignone e compagne si fermeranno in Francia fino a venerdì prossimo, poi riprenderanno a lavorare in maniera intensa dal punto di vista atletico: «Stanno tutte molto bene fisicamente e sono davvero contento di come abbiamo lavorato finora – ci dice Gianluca Rulfi, che ha seguito sempre le sei ragazze, ormai ‘indipendenti’ nei loro allenamenti -. Il clima è molto buono, in questo primo raduno si lavora soprattutto sulla tecnica senza intensità elevata».

E quindi intanto accontentiamoci di questo ulteriore passo avanti nella speranza che poi le cose possano migliorare sempre di più stagione dopo stagione…