Plancker, tempo di bilanci

0
724

Il direttore tecnico: «Positivi i primi due mesi di lavoro»

Siamo a metà luglio: facciamo dunque il punto della situazione con il direttore tecnico Raimund Plancker per quel che riguarda il settore femminile. Gardenese, dopo la responsabile delle velociste, per il secondo anno ricopre il ruolo di gran capo dello sci: «Prima sono partite a maggio le discesiste con due stage a Stubai, poi è iniziato il blocco di atletica con Novarello, Lido Adriano di Ravenna e ancora Novarello. Le slalomgigantiste dopo Novarello, sono state in Costa degli Etruschi quindi Lido Adriano e Gallio. Sugli sci  solo un periodo allo Stelvio, perchè concentreremo tutto il lavoro con i due periodi in Argentina, il primo dal 22 luglio. Le ragazze stanno bene, anche Manuela Moelgg, che sembra aver finalmente risolto i suoi problemi con la schiena. Allo Stelvio si sino allenate Sabrina Fanchini e Chiara Costazza, che con Giulia Gianesini faranno solo il secondo periodo in Argentina, e Marta Benzoni e Michela Azzola della B. Cesare Pastore, il nuovo cocah dello slalom, desiderava anche conoscere le slalomiste. Azzola e Benzoni, la prima quarantaduesima e la seconda novantottesima al mondo fra le ‘porte strette’, saranno considerate per la Coppa del Mondo. La B intanto ha fatto un blocco fra Novarello, due stage, e Lido Adriano di Ravenna. Intanto ha effettuato un raduno allo Stelvio. Andranno da fine agosto per una ventina di giorni in Terra del Fuoco. Le discesiste invece effettueranno la doppia trasferta fra Ushuaia e La Parva in Cile nel mese di settembre. Finalmente è partita anche la C, che adesso fra atletica e raduni sciistici. Il lavoro procede con quello che ci eravamo prefissati ad inizio stagione, la grande novità sta nella doppia trasferta a Ushuaia per le slalomgigantiste e per il periodo in Cile per le discesiste».

Articolo precedenteC femminile fra Stelvio e Malles
Articolo successivoSarka Zahrobska operata con successo
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...