Plancker: 'Levi, un'occasione persa'

0

Il dt: 'Peccato per la Benzoni, era da qualifica'

Dopo Soelden è andata male anche a Levi. Inutile girarci intorno. Non ci aspettavamo certo una vittoria, un podio, ma lasciare la Lapponia con un ventiseiesimo e ventisettesimo posto è davvero troppo poco. L’Italia delle ‘porte strette’ però tribola. Eccome.

IL PUNTO DI PLANCKER – Il direttore tecnico Raimund Plancker non è ovviamente  soddisfatto della prova delle nostre: «Dovevamo sfruttare meglio questa occasione. Manuela Moelgg ha fatto il suo dovere qualificandosi per la seconda, ha fatto un passo in avanti. Michela Azzola ad esempio ha fatto fatica a trovare il giusto ritmo, era in ritardo già sul piano. Chiara Costazza nella seconda doveva osare di più, invece Marta Benzoni stava andando forte ma nel finale ha buttato via la qualifica. Sabrina Fanchini mai in gara, non bene nemmeno Sarah Pardeller». Aspettiamo tempi migliori allora, e ci manca un po’ Irene Curtoni…

Articolo precedenteSanta Claus Shiffrin non fa regali
Articolo successivoAzzola: 'C'e' da lavorare sui piani'
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...