Per Sofia Goggia settimana di lavoro a Tenerife

0

Piscina e fisioterapia al 'Top Training Club', centro all'avanguardia

Il pensiero è rivolto principalmente alla prossima stagione agonistica, anche se non è da escludere un ritorno sugli sci già a febbraio, al momento però impossibile da stabilire. Sofia Goggia da Bergamo Alta, classe ’92, si trova da tre giorni a Tenerife, l’Isola situata nell’Oceano Atlantico e appartenente alla Comunità Autonoma delle Canarie, per lavorare al ‘Top Training Club’, uno dei Centri più moderni (se non il più moderno) d’Europa per diverse attività sportive e sede spesso di ‘collegiali’ della Nazionale italiana di nuoto. 

PAROLA A SOFIA – «Prima di partire – ci dice – ho effettuato tre infiltrazioni intra-articolari per aiutare il recupero del ginocchio sinistro. Quindi non posso ancora lavorare a pieno regime, sto facendo tutti lavori di scarico qua a Tenerife. Mattina nuoto, 4km al giorno, pomeriggio esercizi semplici, abbastanza statici e poi rinforzo della parte addominale. La struttura è veramente spettacolare, ci sono tantissimi altri atleti, soprattutto nuotatori, io guardo giorno dopo giorno come va, per poter integrare alcuni lavori e magari cominciare anche con la bici. Tornerò sabato 7 febbraio e nel frattempo tiferò da qui per le mie compagne impegnate ai Mondiali di Vail».
 
 

 
 

Articolo precedenteVail 2015, selezione per la discesa in casa Austria
Articolo successivoVail 2015, Mermillod-Blondin escluso dal superG
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine