'Per l'Assemblea Elettiva si al metodo dei delegati'

0

Bortoluzzi: «Era più idonea e corretta una primaria sul territorio»

Roberto Bortoluzzi, vulcanico presidente del Comitato Veneto, dice la sua sull’Assemblea Straordinaria di domani e sulle novità regolamentari della FISI: «Sono d’accordo in linea di massima su quanto è stato proposto, credo che il passaggio di domani sia necessario e importante. Tante le proposte, si parla molto dell’abbassamento del numero dei soci per costituire uno sci club, io a dire la verità avrei lasciato i medesimi numeri, ossia 35. Se c’è da pensare a qualcosa da modificare guarderei alla formulazione della rappresentanza per le Assemblee elettive, quelle che insomma eleggono Presidente federale eConsiglio. Io tornerei al metodo dei delegati che scaturivano da una primaria sul territorio che selezionava i delegati aventi diritto, oggigiorno invece la rappresentanza è composta a priori dai presidenti delle società (che detengiono il 70% dei consensi dei medesimi club), a cui si aggiungono il 20% dagli atleti ed il 10% dai tecnici. Tuttavia il Coni non permetterebbe di tornare a questo regolamento, cambiato dall’allora ministro Melandri, in quanto la FISI non ha un numero sufficiente di società affiliate». 

Articolo precedenteGia' in pista il Cile 'targato Italia'
Articolo successivoI C&B non mollano Les 2 Alpes
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...