Paris fenomeno: trionfa nel superG di Kitz

0

A sei centesimi Maier. Nono Innerhofer

Dominik Paris è un fenomeno. Lo sapevamo già, ce lo ha già dimostrato. Tuttavia oggi da Kitzbuehel è arrivata una ulteriore ed esaltante conferma. Vince in maniera straordinaria il superG di Kitzbuehel: fluidità, centralità, potenza, scorrevolezza. Ha tutto ‘Domme’: talento e cattiveria, classe e determinazione.

REGOLARITA’ DA FUORICLASSE – Ed è questa sua completezza che può dare regolarità e continuità, elementi fondamentali per passare dall’essere campione al diventare fuoriclasse. Dopo la balorda settimana di Wengen, il forestale della Val d’Ultimo ha fatto qualcosa di straordinario oggi in questo angolo di Tirolo. Aveva già vinto a Kitzbuehel, due anni fa, in discesa. Era il 2013, dominò anche la libera di Bormio e conquistò l’argento iridato a Schladming. Poi una stagione sfortunata a seguire. Certo, iniziata alla grande con la vittoria a Lake Louise, ma una banale caduta in Val Gardena lo aveva fatto tribolare tutto l’inverno. Altrimenti a Sochi…Quest’anno è tornato subito sul podio in discesa e poi per la prima volta in superG: terzo a Lake Louise, secondo in Gardena e primo alla grande oggi a Kitz.

SCONFITTI GLI AUSTRIACI A CASA LORO – E già. Kitz, Streif, o meglio Streifalm, il nome della pista del superG, davanti a due austriaci. Apoteosi. A sei centesimi l’olimpionico di discesa Matthias Mayer e a 34 Georg Streitberger. L’ottimo francese Adrien Theaux è quarto a 51, poi lo statunitense Andrew Weibrecht a 57, l’austriaco Otmar Striedinger a 68 e lo svizzero Didier Defago a 85.

INNERHOFER NONOChristof Innerhofer si conferma di digerire quasi più il superG della discesa. Almeno fino ad ora. Dopo la Val Gardena è ancora con i primi: chiude nono a 83 centesimi da Paris e a circa mezzo secondo dal podio. Dopo il secondo posto della prova di ieri, aspetta con ansia la discesa, anche se adesso è ‘Parigi’ il più quotato per il trionfo della leggendaria libera sulla Streif. E sarebbe una doppietta da antologia. A 1.16 c’è Werner Heel sedicesimo, mentre Siegmar Klotz è trentesimo. Deraglia Matteo Marsaglia, trentatreesimo Mattia Casse e trentacinquesimo Silvano Varettoni. Alle 16.45 lo slalom della combinata alpina.

GUARDA LA FOTOGALLERY SOPRA