Paris: «Buon allenamento in Cile, ma difficile testare sci»

Il forestale della Val d'Ultimo ora tornerà a lavorare atleticamente prima di tornare sugli sci

0
Stelvio
Dominik Paris

La trasferta cilena si è conclusa da pochi giorni e Dominik Paris tira le somme dell’importante raduno diviso fra La Parva e Valle Nevado, servito per mettere importante benzina nel motore in vista della stagione di Coppa del mondo. Il vicecampione del mondo di discesa a Schladming nel 2013, terzo nella classifica di specialità l’anno passato, ha completato l’intero programma fissato dallo staff tecnico diretto da Alberto Ghidoni, mettendo insieme 18 giorni sulla neve: 2 di slalom, 4 di gigante e 12 fra discesa e supergigante.

BUON TRAINING – «Un buon bottino – spiega Dominik -, sono moderatamente soddisfatto. Non è stato possibile sostenere test sui materiali perché la neve sudamericana in questo periodo non si adattava, però era importante svolgere tante giornate con gli sci e ci siamo riusciti. Nelle prossime settimane torneremo a concentrarci sulla preparazione fisica, faremo qualche richiamo atletico che logicamente non è stato possibile eseguire in Cile, e poi ci lanceremo con grande entusiasmo nei primi impegni agonistici di Coppa».