Ora è ufficiale: Aksel Lund Svindal gareggerà con Head

0
232

Era nell'aria da settimane ma oggi è arrivata la comunicazione ufficiale

È arrivato oggi il comunicato ufficiale che ha messo fine alla ‘ridda’ di voci sul futuro del campionissimo norvegese Aksel Lund Svindal: c’è la firma sul contratto, nero su bianco, che lega per le prossime due stagioni il norvegese a Head. Dalle dichiarazioni sul comunicato stampa emerge quanto Aksel abbia meditato su questo importante ‘step’ della sua carriera, visto il fortissimo legame che lo ha sempre tenuto vicino ad Atomic, con cui è giunto a tutti gli importanti successi della sua carriera. «Nelle ultime tre settimane ho dedicato la maggior parte delle mie energie a valutare tutte le informazioni in mio possesso per prendere questa decisione. Il fornitore di sci, per un atleta come me, è il partner principale nello svolgere la professione e ho voluto valutare ogni dettaglio, per aver tutte le garanzie del caso. Ora sono assolutamente convinto della mia scelta». Nei giorni scorsi Aksel aveva ancora incontrato Rudi Huber e i vertici di Atomic che hanno cercato in tutti i modi di trattenerlo, ma alla fine ha prevalso il faraonico contratto offerto da Eliasch & c (un milione a stagione, più i premi gara e uno straordinario bonus in caso di conquista della Coppa del Mondo). Naturalmentesono arrivati anche i commenti entusiastici dai vertici dell’azienda austriaca. «Aksel è una persona di grande spessore e un professionista incredibile – ha commentato Rainer Salzgeber, ‘regista’ di questa operazione -. Sono sicuro che portarà grande entusiasmo nel team e un importante valore aggiunto in termini di sviluppo per i materiali».
Non poteva mancare la nota del boss, Johan Eliasch. «Aksel è un campione straordinario e un grande uomo di sport. Ha tutte le caratteristiche per far parte del nostro team e sono davvero entusiasta che sia uno dei nostri».
E ora ‘sotto’ con le prossime mosse di Head: chi parla di Ligety, chi dice che presto Svindal sarà raggiunto dal giovane connazionale e amico Kjetil Jansrud.