NOTTE IRIDATA – Guadagnini: «Ai Mondiali contano le medaglie, obiettivo non raggiunto, ma succede»

Domani il superG maschile, ecco le dichiarazioni degli azzurri al via

0

Il superG femminile che ha aperto la rassegna iridata ha lasciato un po’ di amaro in bocca. Anche Matteo Guadagnini è sconsolato dopo la consueta riunione dei capisquadra. Oggi l’Italia aveva tutte le carte in regola per conquistare la prima medaglia. Ed era lecito sperare, ma non è andata così. È comunque solo la prima giornata e non bisogna emettere sentenze, anche perché domani sarà un’altra ghiotta occasione per andare a segno. In programma c’è infatti il superG maschile con Dominik Paris e Peter Fill agguerriti e pronti per la prima gara che conta. Fill partirà con il 3, Paris con il 7. E poi toccherà a due debuttanti. A Mattia Casse con il 23 e a Emanuele Buzzi con il 31, arrivato nella serata di ieri a St. Moritz dopo una convocazione lampo.

IL PROGRAMMA – Il superG maschile partirà alle 12 e le previsioni meteo sono di nuovo incerte. Nella notte è attesa una piccola precipitazione, si parla di circa 5 centimetri nella parte alta. E poi qualche nuvola che non dovrebbe però compromettere la gara. Le donne invece saranno impegnate nella prova della discesa libera, che scatterà alle 9.30.

IL DISEGNO DI GHIDONI – Alberto Ghidoni, il capo dei velocisti azzurri, è come al solito di poche parole. Cos’hai tracciato: «un brutto disegno», dice ridendo in riunione, lasciando intendere a un tracciato veloce che si preannuncia spettacolare.