Nani: ‘Dopo il traguardo ci credevo…’

Soelden Live - 'Sono sulla strada giusta, devo migliorare sui piani'

1

Dopo i due quinti posti a Val d’Isère 2013 e Lenzerheide 2014, Roberto Nani si migliora di una posizione e sul Rettenbach di Soelden porta a casa il miglior risultato in Coppa del Mondo. Nani al traguardo è soddisfatto ma guarda già al futuro, ai prossimi allenamenti, per migliorare ancora e arrivare al podio. «Ho sciato forte la seconda manche, quando sono arrivato in fondo ci credevo – dice -. Sono stati veramente bravi i tre scesi dopo di me (Ligety, Fanara e Hirscher, ndr). Questo è il mio miglior risultato e sono sulla strada giusta».

NANI E IL PIANO – Sul muro ha sciato bene, ma c’è ancora il piano, dove si può limare qualcosina. «Dai parziali pago ancora sui piani. Ora lavorerà a fondo prima dell’appuntamento di Beaver Creek, una pista dove comunque non c’è tanto piano».

L’ESTATE – «Ho cercato di concentrami sulla continuità della prestazione, ovvero commettere meno errori. Poi ho lavorato parecchio sui raccordi e sui piano, sono davvero fiducioso per le prossime gare».