Nadia e' tutto vero…sei d'argento!

2
1392

Schladming Day 6 – Fanchini vicecampionessa del Mondo, oro alla Rolland

Seconda medaglia, secondo argento per la spedizione azzurra ai Mondiali di Schladming. Argento pesantissimo quello conquistato oggi perché inaspettato: Nadia Fanchini si è arresa solo (un’altra sorpresa!) alla francese Marion Rolland. La camuna è vicecampionessa del mondo in discesa. Bronzo per Maria Hoefl-Riesch.

‘NON CI CREDO’ – Pettorale numero due, segno della croce in partenza, Nadia Fanchini è scesa convinta, ha dato il massimo. Solo una sbavatura che probabilmente le è costata l’oro. La lombarda è uscita più veloce di tutti al primo rilevamento della velocità, pennellando curve perfette nel tratto più tecnico della gara. «Non ci credo neanche io, sono stata ferma tanto, è la quarta discesa» ha detto al traguardo. Dopo il bronzo di Val d’Isère, l’argento di Schladming. Discesa sensazionale quella di Nadia e lunga attesa sul podio provvisorio fino al 22, Marion Rolland, che ha beffato Nadia per 16 centesimi. Peccato, ma l’argento della Fanchini vale oro. Da segnalare che la Rolland era già stata seconda nella discesa e terza nel superG delle finali di Coppa del Mondo 2012 sulla stessa pista, unici podi.

FAVORITE TUTTE KO – Tina Maze, Eisabeth Goergl, Stacey Cook, Alice McKennis, Julia Mancuso, Anna Fenninger, Tina Weirather, Lara Gut. I nomi delle big sono tutti dietro nel tabellone. La Rolland (1.50.00) ha rifilato 70 centesimi alla Hoefl-Riesch. Le posizioni dalla quarta alla decima: Nadja Kamer (Sui, + 0.74), Julia  Mancuso (Usa, + 0.85), Stacey Cook (Usa, + 0.91), Tina Maze (Slo, + 1.21), Andrea Fischbacher (Aut, + 1.23), Elena Fanchini (Ita, + 1.45), Elisabeth Goergl (Aut, + 1.48).

LE AZZURRE – Elena Fanchini completa la giornata sì delle due camune con un nono posto, davanti a sua maestà Elisabeth Goergl. Fuori Daniela Merighetti che sembrava in corsa per il podio o comunque per una buona prestazione, ventiduesima Sofia Goggia, con un errore che ha compromesso la gara. 

AUSTRIA KAPUT – Continua la serie negativa degli atleti di casa. Significativa la rabbia della Goergl all’arrivo, che ha sbattuto il bastoncino e imprecato. Migliore austriaca è stata la Fischbacher, ottava, poi la Goergl, decima, e la Fenninger undicesima. Diciottesima Regina Sterz, fuori Stefanie Moser. 

Articolo precedenteLa gioia e la commozione di Giusy e Sandro
Articolo successivoSei iscritti per il Team Event: non c'e' Deville
Claudio Primavesi
DIRETTORE RESPONSABILE - Classe 1971, milanese di nascita, brianzolo d’adozione, l’importante è che da casa si veda qualche vetta innevata! Ha iniziato con un articolo su Buzzati sciatore per arrivare a… Sochi, prima per esplorare le cime caucasiche alla ricerca della neve fresca e poi per seguire le Olimpiadi. L’auto è sempre pronta: destinazione Sölden, Kitz od Ozegna, l’importante è raccontare ai lettori di Race che cosa succede davvero nel Circo Bianco.

2 COMMENTI