Morzenti spinge per settimana bianca e recupero ore

1
221

Ai Parlamentari della Montagna chiesta anche legge sulle selezioni maestri

Nel corso della riunione del Gruppo Parlamentari Amici della Montagna (associazione bipartisan presieduta dall’Onorevole Giacomo Santini) del 14 giugno scorso, il presidente della Federazione Italiana Sport Invernali Giovanni Morzenti ha presentato ad una nutrita schiera di parlamentari, tra i quali Erminio Angelo Quartiani (PD), Valter Zanetta (Pdl), Antonio Fosson (Udc, Svp e Autonomie), Laura Froner (Pd) e Manuela Di Centa (Pdl) i risultati della ricerca "Gli italiani, la montagna e gli Sport Invernali", recentemente commissionata dalla Fisi ad Astraricerche. Un’indagine dalla quale è emerso che il 42% degli italiani frequenta la montagna, ma solo il 16,2% pratica gli sport invernali. Dal dibattito conclusivo è infine emersa da parte di tutti gli attori (Parlamentari Amici della Montagna, Osservatorio Parlamentare per il Turismo, Federalberghi, Assosport, Anef e Fisi) la necessità di una strategia comune su alcuni temi, in particolare la promozione degli sport invernali nelle scuole.«Abbiamo proposto di iniziare la scuola prima e finirla dopo, inserendo nel calendario due settimane di vacanza nel periodo invernale, con benefici per il sistema economico della montagna, per la promozione dell’attività fisica e per il risparmio energetico (termosifoni al minimo nelle scuole nel periodo più freddo dell’anno)» ci ha detto Morzenti che ha inoltre annunciato l’intenzione di farsi promotore di una legge che stabilisca criteri univoci per le selezioni regionali dei maestri di sci. «Gli istruttori sono una figura della Federazione ed è giusto che i corsi siano gli stessi ovunque, per questo vogliamo fare sentire la nostra voce». Il massimo dirigente della Fisi ha anche invitato il presidente del Gruppo Parlamentare Amici della Montagna, Giacomo Santini, a presenziare al prossimo Consiglio Federale, proprio per presentare le azioni comuni in favore degli sport invernali.

Articolo precedenteMorzenti spiega i dettagli dell'accordo con Basic Net
Articolo successivoJulien Lizeroux perdera' tutta la stagione 2011/2012
Claudio Primavesi
DIRETTORE RESPONSABILE - Classe 1971, milanese di nascita, brianzolo d’adozione, l’importante è che da casa si veda qualche vetta innevata! Ha iniziato con un articolo su Buzzati sciatore per arrivare a… Sochi, prima per esplorare le cime caucasiche alla ricerca della neve fresca e poi per seguire le Olimpiadi. L’auto è sempre pronta: destinazione Sölden, Kitz od Ozegna, l’importante è raccontare ai lettori di Race che cosa succede davvero nel Circo Bianco.

1 COMMENTO

  1. Il Calendario scolastico Francese, insomma! L'idea non sarebbe nemmeno tanto male, ma cozza un tantino con le esigenze di fare cassa del Ministero. Comunque spero che non si limiti solo a proporle in primavera queste cose per poi dimenticarsene fino all'estate prossima.