Mondo della neve in lutto, e' mancato 'Naz'

3
1566

Si è spento in Germania. Il ricordo di Ghedina

Sconcerto in tutto l’ambiente degli sport invernali per la morte improvvisa, durante la notte scorsa, di Ignaz Lechthaler, il popolare ‘Naz’, fisioterapista da molti anni al seguito delle Nazionali di sci alpino e prima ancora di quelle di biathlon. Lechthaler era negli organici FISI dal 1996. Naz si trovava a Duisburg, in Germania, dove sono previste alcune gare di Coppa del mondo di canoa, altro sport seguito dal fisioterapista altoatesino. Difficile capire le ragioni della sua improvvisa scomparsa. Verosimilmente si è trattato di un arresto cardiaco, ma i rilievi sono ancora in corso. ‘Naz’ era nato a Silandro il 31 marzo del 1955. Abbiamo chiesto un ricordo a Kristian Ghedina: «Naz non era solo un fisioterapista, era anche un vero e proprio psicologo per noi perché in gara dava la giusta motivazione; certo, ti trattava, ma ti tranquillizzava, anche se avevi un problema fisico cercava sempre di motivarti. Avrei voluto andare a trovarlo per chiedergli qualche consiglio per la mia schiena, mi spiace moltissimo per questa fine prematura».

Articolo precedente'Strade bianche' e rampe per gli azzurri
Articolo successivoSu e giu' per l'Isola d'Elba…
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

3 COMMENTI

  1. Povero amico mio , mi ricordo il primo incontro in Val Senales con l'amico Saurer nel lontano 1990…..Sei sempre stato un punto di riferimento e un professionista serio , capace " amico " . Che lassù dove sei ora , tu possa , con la tua giovialità riunire ancora tantissimi amici, prematuramente " andati avanti " , come facevi qui….Un abbraccio Naz .