Mondiali, -1

2
56

Manca un'ora al via del superG

Manca un’ora all’inizio dei Mondiali. Non nevica, anzi: cielo grigio, anche se ogni tanto si vede l’azzurro in cielo. Temperatura non così fredda, un po’ più umido del solito. I tifosi stanno arrivando, molti con un pettorale arancione se ne vanno a bordo pista, mentre qualcuno si mette a suonare e qualcuno si beve un bel bicchiere di vino rosso. Alle 13 si parte: in palio le prime medaglie.

Articolo precedenteItalia, divisa nuova
Articolo successivoSuperG sotto il sole
Davide Marta
DIRETTORE EDITORIALE - Classe 1974, piemontese, maestro di sci, ex-atleta dello sci alpino. È il fondatore della rivista e da oltre vent'anni se ne occupa, dapprima sul campo in prima persona, ora come coordinamento e pubblicità

2 COMMENTI

  1. vista dalla tv è stata davvero brutta. una pista non adatta ad un grande evento che dovrebbe avvicinare il numero più alto possibile di appassionati a questo sport. le ragazze erano in assoluta difficoltà, non in grado di attaccare ed esprimere le proprie caratteristiche. pessima la telecronaca di Novelli, a tratti irritante. davvero una falsa partenza per la FIS e per questi mondiali. concordo anche io sul fatto di spegnere la TV e andare a fare altro. PS complimenti alla Vonn. PPS quaòlcuno spieghi a Novelli che nello sci non esistono discese fortunate e sfortunate.:(

  2. Cosa fare per rovinare un grande evento? Una trasferta assurda da Garmisch a Val d'Isere e appena arrivati in pista per il mondiale su una pista altrettanto assurda per le donne dove bisogna andare di traverso per arrivare. Spettacolo indecente e spengo la tv