Moelgg: 'Troppi errori dall'inizio'

0

Soelden Live – 'Mi mancano giorni di allenamento'

Ventitreesimo al traguardo. Pochino certamenente, ma non dobbiamo dimenticarci che il bronzo di Schaldming una settimana fa precisa era sdraiato su un letto di ospedale bloccato per la schiena. Già un miracolo vederlo al via questa mattina ad attaccare le nevi perenni tirolesi. Finisce la gara, il marebbano si veste di tutto punto, nonostante in ghiacciaio faccia davvero caldo. Un gesto automatico da finish area insomma, si vede che ha la testa altrove. Pensa forse a quel podio dell’anno scorso e lo compara con questa manche tutta ad inseguire.

IL LADINO DI MAREO DAL PARTERRE – Osserva gli avversari che lottano contro la forza centrifuga sul Rettenbach e ci dice: «Ho commesso troppi errori fin dall’inizio, non mi sono mai sentito in gara. Che dire? Mi mancano troppi giorni di allenamento, da fine agosto tribolo, settimana scorsa ero ko per la schiena e dentro di me non speravo tanto di essere al via a Soelden. Intanto adesso penso alla seconda per risalire un po’ la china».

Articolo precedenteBlardone: 'Ho fatto fatica ad adattarmi'
Articolo successivoAnno nuovo, ancora Ligety
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...