Milano, Carraro incontra i dirigenti

13
475

Il 9 agosto la Consulta

Il commissario straordinario Franco Carraro ha incontrato questo pomeriggio a Milano i presidenti dei Comitati regionali, provinciali e tutti coloro che nell’aprile 2010 si erano candidati nelle liste per l’elezione del Consiglio federale Fisi. Una riunione informale indetta da Carraro per tastare il polso della situazione. Assente l’ormai ex-presidente Giovanni Morzenti, invece al Novotel c’era il candidato alla presidenza Carmelo Ghilardi, anche se non ha preso parola. Molto compatti sono apparsi i ‘morzentiani’, che sono intervenuti quasi come per segnare un perimetro, delineare un’area che c’è, esiste, è presente, anche se a governare il mondo della neve c’è oggi un commissario. L’opposizione in Consiglio e nemmeno la ‘base’ ha agito in questo modo, accettando ‘senza se e senza ma’ il commissariamento. Carraro al termine della riunione ha affermato: "Oggi è tempo di ascolto, il prossimo passaggio sarà il 9 agosto con la Consulta, ovvero l’organo che riunisce i presidenti dei Comitati regionali e i Gruppi sportivi militari". Presente anche il vice commissario Cristina Rossello. Intanto Carraro ha confermato che l’attività e la presidenza delle Commissioni è stata confermata fino al 15 settembre, momento in cui il nuovo corso farà le prime scelte significative. Infine, a giorni si aspetta la nomina di un altro, o addirittura due, vice commissari.

Articolo precedenteTutti allo Stelvio
Articolo successivoStelvio, B e C lavoreranno insieme
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

13 COMMENTI

  1. @Furnass
    Abbiamo ricevuto una mail di Antonio Noris che chiede chiarimenti su quanto hai scritto. Chiede un appuntamento il 2 agosto alle 20 presso lo sci club. Visto che abbiamo messo a disposizione un canale libero e democratico per comunicare e hai fatto dichiarazioni piuttosto pesanti, sei pregato di andare a motivarle di persona. Oppure di evitare di lanciare sassi. Le accuse dirette, con nomi e cognomi, vanno suffragate da fatti e prove. Diversamente non stanno più tollerate su questo sito. Ultimo avvertimento.

  2. Il tabacco sotto il labbro era una cosa molto in voga fra gli scandinavi già moltissimi anni fa (una 20na circa) aveva un effetto simile alla cannabis se veniva assunta insieme ad alcolici (il tabacco masticato e spalmato sulla gengiva sotto l'attacco del labbro assorbe una buona parte dell'alcol, all'atto di sorseggiare, e lo rilascia lentamente in unione agli alcaloidi di cui è costituito) mi pare che lo chiamassero Snooze. Gli effetti non erano molto peggiori di una sbroza. Inguaiava il lavoro del dentista soprattutto. Non nascondiamoci dietro ad un dito fra i giovani in montagna, fumo ed alcool girano allo stesso modo, se non peggio che in città. E' il messaggio subliminale che ci viene trasmesso dalla società. Quanti di voi sono accaniti fumatori e soprattutto quanti allenatori non riescono a fare a meno dell'amata sigaretta? Nei ritiri estivi in ghiacciaio, che sia lo Stelvio o les deux alpes non importa, alcool e fumo girano attorno ai ragazzi e spesso rappresentano il diversivo alla routine degli allenamenti. Non facciamo gli ipocriti ma tentiamo piuttosto di insegnare ai nostri ragazzi il peso dei valori. La vita, purtroppo è la loro e noi possiamo solo cercare di mostrargli i migliori esempi… anche se talvolta non bastano.
    Tutt'altra faccenda sono invece le voci di cui parlava furnass. La pedofilia è un reato, molto più grave di una sbronza in compagnia smaltita abbracciando un gabinetto a vomitare tutta la notte (basta che poi non ci si metta alla guida o peggio sugli sci).

  3. Giusto parlarne perchè è un fenomeno preoccupante e che i genitori devono poter essere informati con ogni mezzo,anche tramite riviste sportive.Lo sapete che tra gli sciatori sportivi,va di moda il tabacco messo sotto il labbro? e che sono complici pure i tecnici??non è tanto salutare neppure questo,e dire che un genitore spende tanti soldi perchè convinto di tenere i propri figli lontano da certi giri ed invece…Okaey

  4. Ok,ok Enrico,tu hai ragione ma come ben sai,uscire allo scoperto vuol dire essere licenziati in tronco,forse a te questo non accade. Quello che io scrivo,nomi e fatti,ti assicuro che corrisponde a verità.io non dico di attaccare offendendo come capita a me(brutto carattere il mio)ma di parlarne,anche perchè, i diretti interessati, non si sentano sempre sicuri che nessuno abbia il coraggio di parlarne,ad esempio la Pedofilia che c'è nel nostro ambiente ma, che nessuno ne parla, cosi questi personaggi continuano a gestire minorenni pur se trovati con le mani nel sacco,la stagione dopo te li ritrovi ancora li, idolatrati più di prima,vuoi i nomi???ho anche quelli e ti assicuro che non è fantasia ma tragica realtà,forse adesso,uno lo condannano perchè qualcuno ha avuto il coraggio di DENUNCIARE,ma sai quanti cosi?perchè? PERCHÉ NON SE NE PARLA PER PAURA DI OFFENDERE QUALCUNO. ciao,e alla prossima???boh

  5. Guarda che dipende solo da modo in cui le dici e soprattutto non riportando illazioni che portano solo querele contro i gestori del sito, visto che tu rimani anonimo e quindi non puoi essere perseguito dal diretto interessato. Non so se mi sono spiegato. Questo è uno spazio per commentare, ma va fatto nel modo consono al convivere civile. Se si hanno delle accuse specifiche bisogna argomentarle con fatti certi ed avendo il coraggio di uscire allo scoperto. Sono convinto anch'io che qualcosa non torni nei conti della FISI, giacché circolano molte voci riguardo alla morosità degli sponsor (per esempio non sapevo che ci fossero delle magagne anche con la sponsorizzazione della Lauretana). Tutto qui. Non te la prendere per la mia puntualizzazione grammaticale. Ti sarai certamente accorto che nel risponderti avevo commesso anch'io numerosi errori nell'editare il precedente post. Non penso che ci sia censura, ma solo legittima preoccupazione di difendere la testata da possibili cause giudiziarie. Ciao

  6. no,caro Enrico,non mi permetterei mai di dire o(senza la H)pensare che il commissario rubi i soldi della FISI(quali???)ma che gli stipendi non sono stati pagati da tre mesi SI,mi risulta che il commissario ci sia solo da 15 giorni,e prima???perchè non Hanno(con la H)pagato prima??Noris ha detto che uscivano a testa alta e che avevano risanato il bilancio con 2 anni d'anticipo(notizia riportata sul l'ECO di Bergamo)quindi devo dedurre che i soldi ci siano, ameno che,il papà di Noris,non li abbia spesi per pagare i debiti che lo sci club Goggi lascia in giro.Scusa,forse li usano per finanziare le gincane(specialità nuova) che Noris voleva portare alle Olimpiadi.caro Enrico,ce ne sono di cose da dire ma,non si possono scrivere,ti censurano….peccato. ciao,alla prossima.

  7. Perché ti meravigli? Con un commissariamento in atto questi ritardi sono normali, caro furnass. Tempo pochi giorni, la necessità burocratiche successive al cambio della guardia sono puramente fisiologiche. O (senza l' "H" per iniziare un periodo dubitativo) tu sai qualcosa che noialtri non sappiamo. Parla dunque o vorresti dire che il Commissario si è già rubato tutta la cassa della FISI. Non sarà invece che il tanto sbandierato risanamento della Federazione è puramente sulla carta e che ci sono una marea di crediti inevasi???

  8. Ancora Ghilardi… insomma, non so quasi nulla di FISI ma…. non è Ghilardi che aveva insistito per Vuarnet, guarda caso azienda che aveva innescato la detonazione nei rapporti tra Morzenti e Ravetto?
    Morzenti è indubbiamente impresentabile (almeno sino a quando non avrà risolto le sue vicende giudiziarie… seeeee…..) ma non è che Carmelino nostro abbia mostrato un acume straordinario. E vuole diventare presidente? Evabbè, speriamo che alle non eccelse doti strategiche accompagni onestà cristallina!

  9. Smettiamola con sta storia morzentiani o altro. Se qualcuno voleva far fuori Morzenti questo è stato il modo piu' sbagliato cosi facendo ha buttato fango su tutta la FISI compresi quelli, che come me NON hanno votato per Morzenti. Lo stesso Carraro dice che la federazione è apposto con i conti in regola e le delibere approvate fino ad ora sono regolari. Adesso si apre un periodo di transizione che inevitabilmente paralizzerà tutto il movimento su queste cose bisogna parlare e non fare polemiche sterili ed inutili !!!