Michele Azzola, il recupero procede lentamente

0

La bergamasca: «Dovrò convivere con il dolore al ginocchio»

L’ipotesi di vederla in gara a gennaio resta valida, ma certo non è un momento facile per Michela Azzola, classe 1991, operata a maggio al ginocchio sinistro per una pulizia della cartilagine e ben lungi dall’essere tornata al 100% della condizione. In ogni caso, la 23enne bergamasca di Albino si aggregherà, da oggi, alle compagne gigantiste in allenamento in Val Senales per un paio di giorni sugli sci. 

PAROLA A MICHELA – «I dottori della Commissione medica della Fisi mi hanno spiegato – ha detto Azzola all’ufficio stampa della Federazione Italiana Sport Invernali, che ringraziamo – che dovrò convivere ancora con il dolore. Probabilmente c’è un angolo di chiusura del ginocchio dove la cartilagine manca e le ossa sfregano e fanno male, impedendomi di fare il gesto atletico al meglio. Io rimango fiduciosa – prosegue Michela – ma ho capito che ci sarà da soffrire e bisogna vedere sugli sci come sarà effettivamente. Fin’ora ho fatto solo qualche giornata qua e là, ora provo a rientrare in squadra e vediamo». 

LAVORO FISICO – Intanto per la sfortunata slalomista bergamasca prosegue il lavoro in palestra, per cercare di potenziare la massa muscolare e proteggere così l’articolazione dolorante.

In bocca al lupo, Michela.

 
Articolo precedenteAsiva, stagione ricca di appuntamenti nazionali
Articolo successivoSteven Theolier vince il 'ballotaggio' interno per Levi
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine