Meribel, Jansrud si prende gara e coppetta

Indietro gli azzurri: diciassettesimo Fill

2

La Coppa del Mondo maschile di discesa libera è andata in archivio con l’ennesima vittoria di Kjetil Jansrud, la quinta stagionale nella disciplina. A Méribel, il norvegese è stato l’unico in grado di reggere il confronto con Didier Defago, partito con l’1 e rimasto al comando fino alla discesa del norvegese. L’eterno svizzero, classe 1977, ha concluso la stagione con un bellissimo secondo posto ed è tornato sul podio dopo il successo del 26 gennaio nel superG di Kitzbuehel. Proprio ieri nel parterre di Méribel si parlava di un suo possibile ritiro. Cosa deciderà il campione olimpico di discesa? Terzo posto per Georg Streitberger. L’austriaco ha accusato 31/100 dalla vetta, poi quarto l’americano Steven Nyman e quinto il francese Guillermo Fayed che ha agguantato all’ultimo il terzo posto nella coppetta di specialità.

INDIETRO GLI AZZURRI – Prova opaca degli azzurri. Il migliore in gara è stato Peter Fill che ha concluso diciassettesimo a 1”16 dalla vetta. Ventunesimo Werner Heel, a 1”72 e ventiduesimo Dominik Paris, a 1”87, che dopo un buon avvio ha perso troppo nel finale. Il giovane Henri Battilani, campione mondiale Juniores, ha concluso venticinquesimo, a 2”59 da Jansrud.

COPPETTA A JANSRUD – Il norvegese Jansrud si è preso anche la coppetta di specialità, chiudendo con 605 punti, davanti a Hannes Reichelt che oggi non è riuscito a recuperare. Grande bagarre per la terza posizione con la sfida Mayer-Paris che alla fine ha però premiato il francese Fayed. Grazie al quinto posto infatti, il transalpino ha scalzato l’austriaco e l’azzurro, appaiati in quarta posizione a tre punti dal podio. Quattordicesimo Werner Heel, ventinovesimo Christof Innerhofer e trentesimo Silvano Varettoni.

 

//

2 COMMENTI