Max Carca: "In superG siamo competitivi"

0
197

Max Carca ci crede: "Nel superG abbiamo chance di fare bene, credo proprio che dopo la discesa possiamo toglierci delle soddisfazioni". Il coach tortonese analizza la condizione degli azzurri impegnati a Creekside nel superG, la seconda gara del calendario olimpico maschile. Lo abbiamo incontrato in pista a Whistler mentre osservava l’allenamento di Max Blardone e Manfred Moelgg in gigante: "La discesa di lunedì ha dato indicazioni importanti a Christof Innerhofer. Fino a tre quarti di gara era in testa, poi ha perso tempo certo, ma con quel numero di partenza al massimo poteva arrivare sesto, settimo, non di più. Tuttavia Inner si è reso conto di essere competitivo, la sua testa si è convinta che può essere davanti a lottare per il podio, ed ha ragione, può fare una grande gara. Stessa cosa vale anche per Patrick Staudacher e Werner Heel, speriamo di avere fortuna con i numeri. Werner sta attraversando un momento di forma più che buono, anche se in discesa ha sbagliato l’approccio tattico e forse ha sofferto un po’ la pressione, ma ora che il ghiaccio è rotto può andare forte. Poi c’è Peter Fill. Abbiamo visto a Wengen cosa è capace di fare, e anche nella discesa olimpica si è mosso bene. Ho rivisto i video e le analisi, anche lui in certe parti ha primeggiato, questo vuol dire che può essere competitivo. Insomma, tutti e quattro stanno bene, in superG siamo tecnicamente fra i più forti al mondo come quartetto, se non i più forti. Staremo a vedere". Partenza a Creekside ore 11.30.
 

Articolo precedenteUn villaggio olimpico blindato
Articolo successivoSvindal: "Come Aamodt? Magari…"
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...