Max Blardone, tanta bicicletta aspettando lo sci

0
578

Anche a Milano per il Giro d'Italia

Anche Max Blardone al Giro d’Italia del Centenario, presente all’ottava tappa, quella di Milano. Ospite nella ‘Vip Area’ per il suo sponsor Pocket Coffee, il gigantista di Pallanzeno ha firmato autografi ai tifosi che lo hanno riconosciuto nella zona della finish area in corso di Porta Venezia nonostante abiti ‘civili’. Quindi il finanziere ossolano ha assistito alla gara nei primi giri nella ammiraglia del Team Barloworld, insieme a papà Elio, grande appasionato di ciclismo: tra i ‘rossi’, infatti due corridori vengono proprio dal Verbano-Cusio-Ossola. "Sono venuto ovviamente a fare il tifo per i miei conterranei Paolo Longo Borghini e Gianpaolo Cheula”. E’ un Max sereno quello visto a Milano. Dopo lo sprint vittorioso di Cavendish, un saluto all’amico ‘sciatore’ Mario Cipollini. Blardo, nonostante la stagione sia finita solo da un mese e mezzo, ovvero dopo lo slalom degli tricolori a Pamepago, sta già pensando alla stagione olimpica 2010. “Certo, per ora solo preparazione atletica. Sto facendo parecchio lavoro a secco, per lo  sci è ancora presto. Conto infatti di tornare sulla neve non prima della metà di giugno”. Intanto per il quattro volte vincitore in Coppa  del Mondo, palestra, corsa e ovviamente la bici.