Max Blardone ci crede

4
890

«Il Rettenbach mi piace»

Massimiliano Blardone torna sul Rettenbach. L’anno scorso non era arrivato al traguardo, colpa della maschera ‘saltata’ per un colpo sul palo. Peccato, perché Max stava facendo la solita gara tutta grinta e stava rincorrendo un podio sicuramente alla sua portata. Stamattina un allenamento insieme al resto del team dei gigantisti. «Ieri mi sono riposato. Dopo la sfortunata mezza settimana passata a Soelden, sono andato a Saas Fee a fare un paio di giorni di allenamento. Questa mattina ancora gigante, per ultimare la preparazione». Max Blardone è sereno, anche se domenica sarà la solita gara dura, impegnativa. «E’ una pista che mi piace molto. Anche se è sempre la stessa, ci sono ogni anno differenze. Il ghiacciaio morfologicamente si sposta ogni anno, cambiano le inclinazioni. Il Rettenbach si presenta ogni anno diverso, anche se apparentemente sembra sempre lo stesso». Il Blardo questa stagione correrà con i nuovi materiali. «Ho scelto Dynastar, mi trovo bene. Ho nuove motivazioni, sono pronto per la prima gara della stagione». Intanto domenica scorsa a Domodossola è stata presentata la rivista Max Fanclub. Oltre ai calendari e alla presentazione di Massimiliano con la cronistoria delle sue vittorie e dei podi, una nuova sezione tecnica dedicata alle discipline dello sci alpino. Una serata in cui Max ha potuto riscontare il calore della sua gente e rinnovare tramite la rivista un progetto umanitario: ‘sosteniamo il reparto di dialisi dell’ospedale di Domodossola’.

Articolo precedenteAndiamo a Soelden!
Articolo successivoI discesisti azzurri si allenano a Tignes
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

4 COMMENTI

  1. spero che riesca a fare bene anche se non ne sono convinto. ma i veri campioni smentiscono sempre, vai max scendi dal rettenbach pensando a quando vincevi in alta badia e adelboden e vedrai che batterai tutti!!!