Marsaglia: ‘Ottimo ottavo posto nonostante la febbre’

'Inner': «E' il massimo che riesco a fare con due giorni di superG'

0

Matteo Marsaglia è contentissimo della sua gara odierna. Il vincitore del superG del 2012 si è presentato al cancelletto di partenza con la febbre e dunque non nelle migliori condizioni. Il romano, trapiantato ormai a Sansicario, nonostante tutto ha concluso all’ottavo posto. «Sono sicuramente contento, ho fatto un grandissimo risultato – ha detto Marsaglia -. Purtroppo questa mattina mi sono svegliato con la febbre alta e ho dovuto affidarmi allo staff medico per le cure del caso. Nonostante questo sono partito e ho fatto il possibile. La pista mi piace davvero molto, sul muro però avevo le gambe molli e di più non potevo fare. L’obiettivo  è tornare vicino al podio e, perché no, salirci».

INNERHOFER – Christof Innerhofer ha fatto vedere qualche miglioramento, ma la sua migliore condizione è ancora lontana. «È così, d’altronde con due giorni di superG non posso fare altro – ha detto ‘Inner’ -. Questo è il massimo che ora come ora riesco a dare. Non è tanto il mal di schiena, ma il poco allenamento che ho fatto».

Articolo precedenteZeni: 'Beaver, scelta non tecnica ma…geografica'
Articolo successivoPlancker: 'Era necessaria un'altra marcia'
Andrea
REDATTORE - Dopo un trascorso da maestro di sci e allenatore, ha deciso di intraprendere un nuovo percorso nel giornalismo e nella comunicazione, unendo la passione per lo sport al lavoro. Dal 2013 collabora con la nostra rivista, occupandosi dapprima del mondo giovanile e di Reparto Corse, passando poi a seguire sul campo anche eventi di Coppa del Mondo, Campionati Mondiali e Coppa Europa. È giornalista e fotografo a tutto campo e porta avanti un'agenzia di comunicazione specializzata nello sport e negli eventi: ciclismo, mountain bike, sport invernali e trail le discipline più seguite.