Marsaglia: 'Bormio? Questa e' una pista vera'

0
714

Live – «La Stelvio mi piace, voglio entrare nei 'top ten'»

Fa un caldo davvero insolito al Ciuk, dove è collocata la ‘Baita de Mario’, da sempre quartier generale degli azzurri a Bormio per la Coppa del Mondo. Matteo Marsaglia ha finito il pranzo ed esce a scrutare la Stelvio. La guarda, la studia, la memorizza. La vuole vivere. Lo troviamo sulla staccionata dell’albergo, un balcone davanti alla Carcentina, la terrbile diagonale in contropendenza, uno dei punti chiave della pista. Ieri miglior tempo, oggi undicesimo. Ha voglia di un grande risultato ‘Matte’: «Ieri ottimo, oggi undicesimo ma fino alla Piana di San Pietro avevo il secondo tempo,poi ho tirato il fiato perchè questa pista fatta due giorni consecutivi a tutta fa male. Mi sento bene, anche dal punto di vista fisico. Ho fatto fatica durante la trasferta nordamericana per una stirata al ginocchio e per l’influenza che mi ha debilitato. Poi certo, su quelle piste, sui quei pendii, faccio fatica. La Stelvio è diversa, sono competitivo a Bormio perchè è una pista vera, una pista di Coppa del Mondo. È così, vado forte sul difficile, dove è necessario sciare. Anche per questo motivo ho sempre tribolato in discesa nelle FIS e in Coppa Europa, sono diventato discesista in Coppa del Mondo. Domani? Almeno nei dieci. Il punto chiave? Tutta la pista, ma principalmente la Carcentina dove devi fare bene per portare velocità dal Ciuk alla Piana di San Pietro e ovviamente il finale, più dritto, filante, ma sempre difficile perchè arrivi a pezzi».
 

Articolo precedenteMorzenti ricorre al Consiglio di Stato?
Articolo successivoSeconda prova, comanda Kroell
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...