Manuela Moelgg: "Due, anzi tre giornate storte"

0
94

La delusione di Moelgg, Karbon e Costazza

"Ho fatto fatica, sia nel doppio gigante che oggi nello slalom, ho fatto fatica a trovare il ritmo, non sentivo mai il giusto feeling. Peccato, mi ero preparata minuziosamente per i Giochi Olimpici di Vancouver, ma alla fine il bilancio non è positivo. Adesso guardo alla Coppa del Mondo, per finire bene la stagione". La seconda considerazione della marebbana è per lo slalom di domani: "Manfred e gli altri, dai speriamo, una medaglia serve davvero". Sotto la neve di Whistler Creekside, arrivano nella finish area le azzurre alla spicciolata, è la volta di Chiara Costazza: "Un anno sfortunato, non va mai bene nulla, ho sbagliato la prima manche, nella seconda stavo attaccando per recuperare ma sono uscita". C’è anche Denise Karbon: "Dopo la Coppa del Mondo di gigante, le vittorie, una medaglia iridata puntavo a far medaglia alle Olimpiadi, non è andata. Sochi 2014? Volevo smettere prima, ma quasi quasi.."

Articolo precedenteMaria Riesch, secondo oro
Articolo successivoLa gioia incontenibile dello staff azzurro
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...