Manuela, due centesimi di rabbia

0
134

A La Molina vince Tanja Poutiainen con due centesimi sull'azzurra

La Molina che non ti aspetti. Un gigante difficile, tecnico, con un pendio mosso e un ripido finale che non lasciava spazio ad improvvisazione. Il resort spagonolo ha fatto il suo esordio nel Circo Rosa presentando davvero una bella pista, che ha confermato la grande condizione della finlandese Tanja Poutiainen. Una vittoria, però, che ci lascia un po di amaro in bocca, dato che per soli due centesimi ha ‘bruciato’ Manuela Moelgg, alla sua quarta ‘piazza d’onore’ in carriera. Al di là dell’amarezza, però, resta la grande gara dall’atleta ladina che dopo due uscite di pista consecutive, ha ritrovato convinzione nei propri mezzi e morale. Alle spalle di Manuela un terzetto di austriache (Hosp, Goergl e Kirchgasser), quindi Lara Gut. Peccato per Denise Karbon, ottava dopo la prima manche e out nella seconda quando ha provato ad attaccare il podio. Discreta Nicole Gius, undicesima, mentre Giulia Gianesini, quattordicesima, è finalmente riuscita ad esprimere in gara quel potenziale che i tecnici riscontrano quotidianamente in allenamento. In crescendo di condizione anche Karen Putzer, ventesima. Domani si torna in pista con lo slalom. Tanja Poutiainen, che è ora al comando della overall di Coppa del Mondo con due punti più di Lindsey Vonn, punta al bis.

Articolo precedenteGigante: prove di Mondiali
Articolo successivoBufera a Val d'Isère
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...