Manfred Moelgg si prepara alla sfida

2
290

Per la prima volta l'atleta ladino indosserà domenica il pettorale rosso

Questa mattina la squadra di slalom si è allenata a Levi: Manfred Moelgg, Cristian Deville, Giorgio Rocca, Patrick Thaler, Giuliano Razzoli e Christoph Innerhofer domenica disputeranno nella Lapponia finlandese il primo speciale della stagione. Manfred Moelgg che partirà per la prima volta in carriera con il pettorale rosso di leader della specialità, vuole fin da subito riscattare la prova opaca di Soelden: “Dal punto di vista tecnico in slalom mi sento a posto. La settiimana scorsa ho effettuato tre giorni di allenamento a Bormio in ottime condizioni. Abbiamo avuto la possibilità di sciare su una pista ‘barrata’ ed il cronometro ero sempre dalla mia. Adesso mi aspettano altri due giorni di allenamento qui a Levi sul barrato, la rifinitura più idonea. Venerdì faremo riposo e sabato sciata in pista. Nello scorso week-end mi ha sfiorato una leggera influenza. Anche per questo ieri ho fatto riposo”. Per Moelgg l’appuntamento di domenica sarà un importante banco di prova. L’ultima gara lo ha consacrato re dello slalom. Riparte da Levi con i nuovi materiali. “Da questo punto di vista sono sereno. Ho lavorato tanto in estate ed autunno, adoperandomi in test approfonditi sia sugli sci, si sugli scarponi”, ci ha rassicurati il ladino di San Vigilio.

Articolo precedenteTutti sotto la neve
Articolo successivoSuper-Casse 'sbanca' Tignes
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

2 COMMENTI

  1. mi auguro di vedere un Manfred meno nervoso e più sicuro dei propri mezzi di quello visto a Soelden. Sono anche curioso di capire se Giorgione Rocca è un grande campione al capolinea o uno che può ancora dare soddisfazione allo sci azurro…;)