Manfred Moelgg: "Me lo sentivo"

2
102

Grandi emozioni dopo la vittoria di Garmisch

Ha baciato la neve, è salito sul podio, ha fatto festa con i coach ed è andato ad abbracciare tifosi e genitori assiepati vicino alla transenna che divideva il parterre dalle tribune dello stadio olimpico. Attimi incredibili per Manfred ‘Manni’ Moelgg, che dopo una prima parte di stagione in cui ha fatto fatica a tornare ai vertici oggi ha dimostrato di essere quello di sempre: «Dopo la stagione passata sempre al vertice e conclusa con quella fantastica Coppa del Mondo, ho fatto un po’ fatica a tornare ai vertici. Vuoi l’adattamento ai materiali nuovi, vuoi la tensione che implicitamente vivi, vuoi le circostanze che mi hanno visto in diverse occasioni quest’anno sotto il podio per un’inezia di centesimi; insomma per diversi motivi non ero al top, ma sapevo che nell’ultimo periodo ero tornato ad andare forte ed il podio era vicino. Addirittura ecco la mia seconda vittoria. Sono strafelice». Aveva ragione ‘Manni’: mentre riallacciava gli scarponi nel Team Hospitality tra una manche e l’altra. Ci ha guardato e con orgoglio lo aveva preannunciato: «Questa vado a prendermela!». 

Articolo precedenteLe ragazze ci riprovano
Articolo successivoGli azzurri per i Mondiali
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

2 COMMENTI