Mancate consegne Vuarnet: la Fisi prende posizione

10
1027

Comunicato ufficiale della Federazione Italiana Sport Invernali

La questione che abbiamo sollevato con gli articoli di Gabriele Pezzaglia pubblicati nei giorni scorsi, in cui atleti e tecnici lamentavano la mancata consegna del materiale tecnico da parte dell’azienda Vuarnet, ha generato un vero e proprio ‘polverone’. L’azienda ‘Sport & Chic srl’, nuova licenzitaria del marchio Vuarnet, ci ha inviato giovedì un comunicato stampa in cui intendeva smentire parzialmente quanto abbiamo scritto, anche se le motivazioni ci sembravano francamente prive di consistenza. A conferma della nostra impressione è giunto il comunicato ufficiale della FISI, che pubblichiamo di seguito in forma integrale. La vicenda, comunque, verrà approfondita ulteriormente dalla nostra redazione nei prossimi giorni.

«In riferimento alla situazione delle aziende "CDA" e "Sport & Chic SRL", titolari del marchio Vuarnet, la Federazione Italiana Sport Invernali precisa che è in corso un rapporto con una società in crisi che da parecchio tempo non rispetta le consegne e i propri obblighi contrattuali. La Presidenza, la Segreteria Generale, il Consiglio Federale e il Consiglio di Presidenza hanno più volte esaminato il delicato momento e attraverso i legali della F.I.S.I. stanno agendo affinchè vengano pienamente difesi gli interessi dei propri atleti, oltre e quelli economici e contrattuali della federazione.
Vuarnet riferisce della consegna di tutte le tute da gara dello sci alpino, affermazione riscontrabile solamente per le squadre di Coppa del mondo, perchè gli atleti di Coppa Europa e del Gruppo Giovani ne sono tuttora sprovvisti. Il contratto in essere prevede che Vuarnet fornisca tutto il materiale (comprese le tute da gara) complessivamente a 14 discipline. Se il ritardo nella consegna alle squadre di sci alpino è in parte giustificabile per il posizionamento del logo del nuovo sponsor dello sci alpino, non è altrettanto giustificabile il ritardo nella consegna alle altre discipline (eccezione fatta per slittino artificiale, fondo e biathlon), sia delle tute da gara che dei completi termici, prevista secondo contratto per fine ottobre. Il saldo delle consegne del materiale tecnico programmato per lunedì 6 dicembre non comprende il materiale da riscaldamento tecnico (warm up, giacche e pantalone da pioggia, felpe, cappelli) e di tutto il materiale da tempo libero (tuta da ginnastica, pullover), riguardo i quali Vuarnet non ha tuttora comunicato la data di consegna».

10 COMMENTI

  1. Quando si fanno i "contratti" a subentro, senza gare di appalto, senza tempi e modi corretti… Ecco quel che succede.

    Sbaglio o fino a ieri il motto della Dirigenza era: siamo bravi a tenerci stretti i due sponsor che abbiamo, perch