Madesimo, Ronci fa paura. E cala il sipario

3

Il romano domina nell'ultima gara del calendario

Ultimo appuntamento del calendario italiano della stagione agonistica 2011-2012 a Madesimo, con il secondo slalom organizzato dal Circolo Sciatori Madesimo e disputato sulla ‘Larici’. Ha vinto il romano dell’Eur Giordano Ronci, classe 1992, che chiude una stagione davvero ricca di soddisfazioni e domina in Valchiavenna con oltre due secondi sul secondo classificato. Sul podio due Giovani azzurri: Stefano Baruffaldi ed Alex Zingerle. Quarto posto per il poliziotto Andrea Ballerin, vincitore ieri, quindi a seguire gli svizzeri Joel Muller e Marco Reymond. Ivan Codega della squadra C è settimo, poi il poliziotto Rocco Del Sante, lo svizzero Emanuel Bellwald e decimo Tommaso Sala, AC e Lecco. Ora la stagione è davvero terminata.

Articolo precedenteA Bormio e' tempo di corso allenatori
Articolo successivoPalander pensa al ritorno
Pez
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

3 COMMENTI

  1. … è un argomento che ho anch'io "trattato" diverse volte … diciamo che si è privilegiato il velocista allo slalomista … non a caso i Campionati Italiani di velocità si sono svolti PRIMA dei Mondiali Giovani, in casa nostra, a Roccaraso e POI si sono svolti i Campionati Italiani di SL e SG. Questo comporta una scelta dei velocisti su risultati antecedenti REALI mentre la scelta degli slalomisti è stata fatta "a sentimento" … di fatto si è preso i velocisti e gli si è fatto fare anche le discipline tecniche. Unica eccezione RONCI … ma non è stato un colpo di particolare acume… non era possibile lasciarlo a casa visto che quest'anno in slalom era palesemente il più forte e con i Mondiali a Roma lasciarlo a casa sarebbe stato un autogol mediatico/marketing. Spero che l'esperienza negativa vissuta quest'anno abbia lasciato un buon insegnamento per gli anni prossimi… vedo che anche nel settore femminile ( articolo di racskimagazine) questo problema è già stato affrontato e qualche decisione in favore della specializzazione è già stata presa.

  2. Bravissimo Giordano, ma visti i risultati di gran lunga superiori a tutti i componenti della squadra C ed di buona parte di quelli della squadra B, viene da chiedersi come mai non sia stato inserito in squadra nella passa stagione.
    Forse perchè il signor Dalmasso era contrario?

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.