Ma i morzentiani accetteranno 'Nattino unitario'?

6
1258

In caso contrario Falez del Sai Roma si candiderà contro i morzentiani

Dallo stallo alla confusione, dal nulla ad una situazione magmatica, adesso addirittura esplosiva. Parliamo di elezioni Fisi per intenderci: tanti nomi e pochi programmi per il futuro del mondo italiano della neve innanzitutto. Questa mattina una ‘bomba’. Un’area vicina all’opposizione morzentiana, che fa riferimento ad Alessandro Falez del Sai Roma, ha proposto la candidatura unitaria di Giampiero Nattino, classe 1935, attuale presidente di Banca Finnat Euramerica, già vice presidente Fisi negli anni ’70. La volontà è cercare una soluzione che possa trovare una convergenza comune, ma allo stesso tempo Falez del Sai Roma ha detto ai suoi più stretti collaboratori che sarebbe pronto a ‘scendere in campo’ in prima persona se la volontà unitaria venisse meno. Una puntualizzazione importante quella di Falez in queste ore, contro ogni ipotesi di inciucio e di spartizione. E gli altri? Pare che anche Lamberto Gancia sia stato avvertito dell’ipotesi unitaria Nattino, mentre Lorenzo Conci ha appreso la notizia dai mezzi di comunicazione. Aspettiamo gli sviluppi di questo inizio di campagna elettorale che sembra più una ‘partita a scacchi’…

 

6 COMMENTI

  1. Mi permetto di comunicare alla redazione che ieri sera, a Verona fiere – sala “Mozard”, attorniato da amici del mondo dello sport e da alcuni giornalisti, Lamberto Gancia ha presentato ufficialmente la sua candidatura alla presidenza della FISI. Un incontro senza proclamazioni, dal sapore semplice e assai goliardico, dove si è discusso di alcuni degli aspetti necessari al rinnovamento sia organizzativo che strutturale della Federazione, e ovviamente non di tutto. Un programma il suo ancora da ampliare sul vasto ventaglio degli aspetti tecnici e amministrativi ancora da approfondire, ma molto nitido fin dalle prime mosse.
    Come ha detto in prima persona Gancia, se dovesse rendersi conto che davvero dalla base fosse accolta la sua tesi di rinnovamento, scenderà in campo con una squadra molto forte e accreditata.
    Gancia oltre a apparire immediatamente comunicativo, ha le idee chiare per la riorganizzazione del complesso mosaico Fisi, ma la cosa che colpisce fin da subito è quel sapore nitido e pulito che si chiama "sport".
    Ora si tratta di capire se prevarrà la politica del bene allo sport o quella degli inciuci !!