Lussarissimo, bis di Dalmasso

0
1376

Tra le donne vittoria della slovena Ana Bucik

La concorrenza era agguerrita come sempre, eppure Pietro Dalmasso ha fatto il bis. Lo sciatore piemontese trapiantato in Veneto, infatti, si è aggiudicato per il secondo anno di seguito il Lussarissimo, il gigante parallelo sulla pista Di Prampero sul Monte Lussari di Tarvisio, battendo atleti più giovani. La gara di questa mattina era valida anche come prima prova dell’Italian Ranking della rivista Race ski magazine.

LA TOP TEN – Dalmasso ha fermato il cronometro sul tempo di 3.03.20, al secondo posto l’austriaco Stefan Lussnig (3.06.74) e al terzo il ‘local’ Francesco ‘Paco’ Veluscek (3.07.11). A seguire: Gabriele De Crignis, Samuel Borovinsek, Marco Sandrini, Franz Thomas, Luca Menazzi, Matteo Menazzi. Questi ultimi, due fratelli, si sono sfidati in un parallelo ‘all’ultima porta’. Tra le donne successo dell’atleta slovena Ana Bucik (3.10.03), quest’anno terza nello slalom di Coppa Europa di Vemdalen. Al secondo posto Giusy Rottonara (3.22.14) e al terzo Barbara Da Ros (3.24.20).

LA GARA – Pista tirata a lucido questa mattina, con tracciato più lento dell’anno scorso (102 porte) che comunque ha retto abbastanza bene al passaggio dei tanti atleti (240 iscritti). In media i concorrenti hanno fatto registrare tempi di 12-15 secondi superiori a quelli dell’anno scorso. «Non credevo di vincere ancora contro tutti questi atleti giovani, sono molto soddisfatto, quando sono sceso io la pista era quasi perfetta» ha detto al traguardo Pietro Dalmasso, che l’anno sorso si è aggiudicato anche la classifica finale dell’Italian Ranking. «Ho fatto veramente fatica» invece il commento di Stefan Lussnig. Francesco Veluscek è stato probabilmente un po’ penalizzato dalle condizioni della pista perché è sceso tra gli ultimi: «E’ stata dura, alla fine la pista si era segnata ed ero stanco». «La pista quando sono scesa io era molto bella, giusto le ultime porte erano un po’ segnate – ha detto la Bucik -. Conosco bene la pista, anche se era la prima volta che partecipavo al Lussarissimo, perché mi alleno spesso qui e ho anche corso in Coppa Europa». 

ITALIAN RANKING – Appuntamento il 6 aprile a Gardenissima, in Val Gardena, per la seconda gara del ranking. A seguire il 7 aprile due gare a scelta: 2 Horn Cup a Passo Oclini e Supergrosté a Madonna di Campiglio. E non è finita… 14 aprile Caserina a Pampeago. La stagione dello sci sta per finire, quella dell’Italian Ranking è appena iniziata! 

Articolo precedenteLavori in corso
Articolo successivoSlalom a Davos, secondo Ronci e quinto Baruffaldi
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...