Luis Fill e la scaramanzia dei biglietti per Sochi

0

Il papa' di Peter prima di Lake aveva già il volo per la Russia in tasca

Alois Fill, per tutti Luis, si gode il magico momento del figlio Peter. Fra i due un legame molto forte. Non a caso Pietro durante la malattina del padre due anni fa non fece mistero di essere in forte crisi e spiegò all’opinione pubblica che certi risultati scadenti derivavano dal fatto che aveva perso serenità, tranquillità, soffriva per lo stato di salute del padre. Lo ricordiamo nella conferenza stampa dopo la medaglia iridata in supercombinata Garmisch 2011 mentre si commosse raccontando che quella medaglia era tutta per il padre.

ECCO PAPA’ LUIS – E adesso cosa dice papà Fill? «Quei momeni della malattia sono stati difficili. Ero talmente debole e spossato che non conoscevo più i risultati di mio figlio alle gare. Ora finalmente sto bene e ho iniziato nuovamente a seguirlo in giro per la Coppa del Mondo. Da Gardena adesso si parte, ma prima si fa festa al suo rientro». E’ lui li primo tifoso di Peter Fill. Continua Luis: «Prima che Pietro volasse in Canada ho comprato il volo per la Russia e i biglietti per i Giochi di Sochi. Un gesto scaramantico, ho fatto bene…». Hai ragione Luis, perchè non solo Pietro ci andrà a Sochi, ma sarà protagonista!