Lorenzi e Saracco, a Tignes l’Italia c’e’. Vince Baud

0

Secondo slalom FIS femminile, bene anche Gardano. Tutte atlete AOC

Trionfo francese nel secondo slalom FIS femminile corso sulle nevi casalinghe di Tignes, in Francia, non lontano da Val d’Isere. Cinque transalpine ai primi cinque posti, ma l’Italia risponde presente con tre piazzamenti importanti per atlete tutte inserite nella squadra 2015-2016 del Comitato Alpi Occidentali.

FRANCIA – Si impone alla fine Adeline Baud Mugnier, in 1’12”25, già in testa dopo la prima frazione, staccando di 0”64 Nastasia Noens e di 0”75 Laurie Mougel, tutte atlete di Coppa del Mondo. Quarta Boeuf, quinta Direz.

BUONA ITALIA – Gran bel risultato per le azzurre, tenendo conto anche dei punti incamerati grazie alla presenza di tante atlete del cicuito maggiore. Lucrezia Lorenzi, classe 1998, S.C. Sestriere A.D., al secondo anno nella categoria Aspiranti (in cui ha vinto il titolo italiano, proprio in Slalom), migliora di due posizioni il piazzamento di ieri, sempre in slalom, e chiude settima, anche se staccata di 3”36. Bravissima Carlotta Saracco, classe 1999, Equipe Limone A.D., nona a 4”36 dopo un’ottima prima manche, con pettorale n.36 alla seconda gara FIS dopo quella di ieri (era uscita nella prima manche) e dopo le FIS NJR di Solda. Dodicesima, infine, Carola Gardano, S.C. Sestriere A.D., classe ’98, a 5”80. Distacchi ancora pesantissimi, come in gara1. Fuori nella seconda manche Alessia Alario, così come Tessa Worley e Taina Barioz, nella prima Costanza Oleggini, Estelle Alphand, Marie Massios e Camille Cerutti fra le altre.

Très heureuse de remporter aujourd’hui cette FIS en slalom à Tignes. Je peux officiellement annoncer que je suis prête… Posted by Adeline Baud Mugnier on Sabato 14 novembre 2015

Articolo precedenteCampiglio, spot con Svindal e Miller
Articolo successivoOggi Testa e Zucchi in gara a Kabdalis
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine