L'ombra lunga di Walchhofer su Lake Louise

0
98

Alle sue spalle un ottimo Bode Miller e il nostro Werner Heel

Sarà la voglia di ‘testarsi’, dato che si tratta della prima discesa stagionale e uscire dal cancelletto con il pettorale addosso è tutt’altra cosa rispetto agli allenamenti. Fatto sta che a Lake Louise i più forti sono tutti là davanti. Il miglior tempo nella seconda prova cronometrata è stato infatti di Michael Walchhofer, sei decimi più veloce di Bode Miller; a 74 centesimi, in terza posizione, il nostro Werner Heel. Mercoledì l’azzurro aveva ‘litigato’ un po’ con le linee, oggi ha mostrato di essere in grandissima condizione. Quarto il campione del mondo Kucera, quindi Hans Olsson (in grande forma, si dice), Klaus Kroell e Carlo Janka. L’ha presa un po’ più comoda Didier Cuche, il più veloce di mercoledì. Più indietro gli altri azzurri: ventiquattresimo Innerhofer, ventottesimo Thanei, molto più attardati Staudacher e Paris. In ogni caso le prove, lo dice il nome stesso, non hanno valore assoluto. Domani, però, si fa sul serio: ci sono in palio i primi 100 punti della stagione in discesa libera, mentre domenica si replica in superG.

Articolo precedentePoco azzurro nel secondo gigante di Levi
Articolo successivoDidier Cuche, il guastafeste…
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...