Livigno, lo slalom parla russo

0
186

Si impone Pavel Trikhichev. Ancora bene Tentori e Mizzoni.

Dopo il tripudio bergamasco con le vittorie ieri di Nicolò Colombi e Roberta Midali, a Livigno oggi si parla straniero. Lo slalom maschile osserva la vittoria del russo Pavel Trikhichev. Sul podio, confermando l’ottima prestazione di ieri, ci sono ancora Michelangelo Tentori del Lecco e del Comitato Alpi Centrali e quindi Giovanni Mizzoni, laziale del club Monti Ernici. Eccolo Mizzoni, classe ’92 da Guarcino, provincia di Frosinone: "Il secondo anno giovani sono stato fermo per un brutto infortunio, la stagione passata era più che altro di transizione. In estate mi sono allenato bene e i risultati si vedono, sono contento". Il russo vince con margine, superando Tentori di 79 centesimi. Per l’inezia invece di 8 sfugge il podio a Stefano Baruffaldi, l’atleta delle AC in quota all’Orezzo.  A seguire il croato Sebastian Brigovic e l’altoatesino Johannes Damian. Primo Aspirante in classifica Nicolò Menegalli, veneto del 2000. Intanto i giganti Fis Giovani Regionali che dovevano essere in programma prima degli slalom, saranno recuperati a Santa Caterina Valfurva il 3 e 4 dicembre, sempre sotto l’organizzazione della Onlus Cancro Primo Aiuto e dell’Alta Valtellina Alpine Ski.