LIVE – Ovindoli, Bacher concede il bis in slalom. Hofer anticipa Colombi e Squassino nel GPI Senior

OVINDOLI - Ecco il Live Report della giornata abruzzese

0
Ciminelli dell'organizzazione, Hofer primo GPI, Bacher primo FIS e Colombi secondo GPI ©Gabriele Pezzaglia

Il sole va e viene sull’Altopiano delle Rocche. La temperatura è ancora invernale in questo angolo di Abruzzo, il vento soffia con insistenza ai piedi del Monte Magnola, i ragazzi non mollano e raccolgono le ultime energie rimaste per avviarsi a chiudere un’altra lunga stagione agonistica.

OvindoliMa siamo a marzo, un mese fondamentale per titoli e promozioni. Ma i nostri ragazzi sono guerrieri inossidabili, lottano con determinazione, sono esempi per tanti dei loro coetanei che non conoscono l’entusiasmo e la carica dello sport e il significato del sacrificio. Su e giù, avanti e indietro. Alpi e Appennini. Gare e allenamenti; e questa mezza settimana il circo del Gran Premio Italia fa tappa a Ovindoli e Campo Felice, grazie all’organizzazione degli sci club Ovindoli 3 Nevi e Livata. Sulla Monte Freddo di Ovindoli è ancora tempo oggi di slalom del circuito GPI Senior.

Luca Taranzano in ricognizione con Gianluca Zanitzer ©Gabriele Pezzaglia
Luca Taranzano in ricognizione con Gianluca Zanitzer ©Gabriele Pezzaglia

Il poliziotto di Garessio Andrea Squassino guadagna punti importanti: il cuneese del ’95, che dopo le stagioni con il Comitato Alpi Occidentali di Matteo Ponato adesso difende i colori delle Fiamme Oro, al momento guida la classifica generale del GPI Senior con una trentina di punti sul finanziere Cristian Deville. Mancano cinque gare al termine (Deville non sarà in pista nelle tre di velocità ed oggi non ha preso parte alla seconda frazione) e per Squassino l’obiettivo di vincere il circuito ed entrare in squadra nazionale è ora davvero un sogno che può tramutarsi in una bellissima realtà.

NEL VIDEO I PROTAGONISTI DELLA MONTE FREDDO – Ecco il video con Alex Hofer, Federico Liberatore, Nicolò Colombi e Fabian Bacher.

GUARDA LA CLASSIFICA 

Andrea Squassino e Stefano Pergher in ricognizione ©Gabriele Pezzaglia
Andrea Squassino e Stefano Pergher in ricognizione ©Gabriele Pezzaglia

DOPPIETTA BACHER – A primeggiare ancora fra i pali stretti abruzzesi è Fabian Bacher, altoatesino atleta di ‘interesse nazionale’: lo slalomista di Vipiteno anticipa il portacolori delle Fiamme Gialle Alex Hofer. Il finanziere, distaccato di 21 centesimi, vince tuttavia la gara del Gran Premio Italia Senior. Terzo a 63 centesimi ecco l’azzurro del gruppo Coppa Europa, avviato alla squadra A, Federico Liberatore.

Il podio della FIS ©Gabriele Pezzaglia
Il podio della FIS ©Gabriele Pezzaglia

COLOMBI E SQUASSINO SUL PODIO GPI. QUARTO ROTA – Quarto tempo assoluto a nove decimi invece per il rimontante Nicolò Colombi, vincitore ieri: il bergamasco del Goggi è secondo GPI Senior e grazie a questa due giorni è stato convocato per la finale di Coppa Europa domenica a San Candido. Applausi a scena aperta allora. Quinto a 1.61 il poliziotto Andrea Squassino, terzo GPI. Sesta e settima piazza per la Francia: ecco Jeremie Lagier e Loic Baudin. Ottavo e quarto GPI il Goggi Nicola Rota.

Nicola Rota in partenza ©Gabriele Pezzaglia
Nicola Rota in partenza ©Gabriele Pezzaglia

SORIO MIGLIOR GIOVANE – Nono lo spagnolo Alejandro Puente Tasias e decimo il tedesco Fabian Gratz. Quindi all’undicesimo posto troviamo Francesco Sorio, Ski Racing Camp – AC, che è il primo giovane italiano in classifica.

Francesco Sorio con Simone Stiletto ©Gabriele Pezzaglia
Francesco Sorio con Simone Stiletto ©Gabriele Pezzaglia

Sorio ha preceduto il portacolori del Comitato Alpi Occidentali griffato San Sicario Sebastiano Andreis. Tredicesimo il poliziotto Pietro Franceschetti, quattordicesimo l’azzurrino Alberto Blengini, quindicesimo l’AOC Paolo Padello. Andrea Testa, altro Senior duro a morire, chiude sedicesimo: lo slalomista orobico del Goggi tuttavia non è ancora al top fra per problemi di salute. A chiudere la top venti Damian Hell, Ahrntal – AA, diciassettesimo; quindi diciottesimo lo svizzero Daniele Sette, diciannovesimo una bella sorpresa di stagione, ossia Fabiano Canclini Bormio – AC, ventesimo il tedesco Carlo Dorn.

Pietro Franceschetti ©Gabriele Pezzaglia
Pietro Franceschetti ©Gabriele Pezzaglia

IL PUNTO DI PONATO – Se Sorio è stato il miglior giovane (ricordamo che comunque non si trattava di gara del GPI Giovani) bene l’AOC. Ecco Matteo Ponato, il coach del Comitato piemontese: «Buona gara oggi, pista tecnica. Il livello espresso è stato positivo, neve invernale, in particolare nella prima parte. Poi si trasmormava un po’, nel complesso il mio giudizio è positivo. Peccato solo per il forte vento. Sono contento per la prestazione del mio team; ieri Matteo Franzoso miglior Aspirante, questa mattina terzo Aspirante Stefano Cordone. Inoltre oggi secondo Giovane Sebastiano Andreis e terzo Paolo Padello».

Matteo Ponato e Giovanni Pompei nella start area di Ovindoli ©Gabriele Pezzaglia
Matteo Ponato e Giovanni Pompei nella start area di Ovindoli ©Gabriele Pezzaglia

PROGRAMMA – La prima due giorni di Ovindoli si è conclusa. Domani sarà tempo del settore femminile, con uno slalom FIS e venerdì il Gran Premio Italia Giovani. I ragazzi saranno in pista a Campo Felice con il Livata in cabina di regia: domani gigante Gran Premio Italia Senior e venerdì Gran Premio Italia Giovani. Ma ecco nel video Angelo Ciminelli, il presidente del Comitato Appennino Abruzzese.