Lindsey Vonn, regina di Cortina

0
196

L'americana vince anche la discesa

Giornata da incorniciare a Cortina, per la discesa libera femminile di Coppa del Mondo. Ancora Lindsey Vonn: la statunitense ha trionfato nuovamente, perfetta in tutti i passaggi clou della pista e, potete stare sicuri erano tanti, ad iniziare dal salto ‘Pomedes’, poco prima del primo intermedio, sino alla diagonale e poi ancora più giù alla ‘grande esse’. Dopo le prime partenze, al comando della gara è la francese Ingrid Jacquemod, dopo una discesa senza errori, ma leggermente larga in alcuni punti. Ma le migliori devono ancora prendere in via lassù ai 2320 metri. La statunitense, partita con il 22 di pettorale lascia tutti a bocca aperta, piombando sul traguardo in 1.37.70, lasciandosi alle spalle l’amica tedesca Maria Riesch, la quale subisce il ritardo di 42 centesimi e la coppia formata dal binomio Anja Paerson e Nadja Kamer, che salgono sul restante gradino del podio a braccetto, con lo stesso tempo di 1.38.56. Poi, ancora una coppia ex aequo in quarta posizione composta da Fabienne Setter e Ingrid Jacquemod, entrambi a soli due centesimi dal terzo posto. Le azzurre: la prima è Daniela Merighetti, decima. Il distacco dell’azzurra è alto, paga 1.26 dalla capoclassifica. Incollata a Daniela, undicesima posizione per Elena Fanchini a 21 centesimi dalla collega, poi bisogna andare fino alla ventesima piazza per trovare il simbolo ITA, con Lucia Recchia, seguita dalla sorella di Elena, Nadia e da Johanna Schnarf, rispettivamente 23esima e 24esima, divise da un solo centesimo.