Lindsey, tra British Open e le pagine di Vogue

0

L'americana pensa anche allo sci e punta a Sochi e Vail

Lindsey Vonn sempre più star negli USA. Forse perché è la compagna di Tiger Woods? Guai a sottolinearglielo, lei è Lindsey, ma il golf per gli americani è ‘altra cosa’ rispetto allo sci, che è seguito soprattutto quando arrivano i Giochi Olimpici. Ma la love-story Lindsey-Tiger va avanti: è andata al British Open, già qualche giorno prima dell’inizio, lo ha seguito in campo in allenamento, lo ha chiamato ‘my man’. Tiger è rimasto fermo dall’US Open, per colpa di un problema al gomito che si era infortunato quando aveva vinto a maggio il The Players Championship: inizierà il primo giro giovedì alle 14.45 con il nordirlandese Graeme Mcdowell e il sudafricano Luois Oosthuizen. E nelle stesse ore esce un articolo di Lindsey su Vogue a firma Jonathan Van Meter,  con tanto di foto stile modella, dove racconta un po’ della sua vita, dal rapporto con il padre al matrimonio finito con Thomas Vonn. Ma adesso è felice e basta, non si interessa del gossip che naturalmente si è creato con la sua relazione con Tiger. Girano il mondo entrambi, magari si ritrovano in Florida dove vive Tiger, in Calfornia o a Vail nei ‘posti’ di Lindsey. C’è spazio anche per la sua carriera, quella di sciatrice. Sarà la stessa di prima? Lindsey parla del ‘my touch for the snow’, ma sa benissimo che parte delle sue vittorie nascono dalla sua forza e dalla sua ‘assenza di paura’. Avrà qualche paura alla prima gara? ‘I don’t know’ risponde Lindsey, o meglio spera che non sia un problema. Tra uscite mondane e golf, c’è anche spazio per la preparazione post-infortunio: prima al lavoro per un recupero completo tra Stati Uniti e Austria (con tanto di uscite sulla slackline, tuffi in acqua e partite a tennis), poi spazio a quello sulla neve, in agosto in Cile, in attesa di gareggiare a Beaver Creek in Coppa del Mondo. Obiettivo Sochi, di sicuro i Mondiali di Vail e poi fino a quando vorrà gareggiare? ‘Now, I don’t know. . . .’