Ligety al comando del gigante; Nani quarto

Soelden Live - L'azzurro a 30 centesimi dal podio

0

Quattro atleti, poi il vuoto. E tra i migliori c’è anche l’azzurro Roberto Nani, che nella seconda può giocarsi il podio. La prima manche del gigante maschile di Soelden vede al comando l’americano Ted Ligety, il migliore sul Rettenbach insieme al solito Marcel Hirscher. Ligety ha chiuso in 1.12.30, lasciando a 17/100 l’austriaco partito con l’1. Terzo posto per un sorprendente Thomas Fanara, staccato di 33/100, poi quarto il livignasco Roberto Nani, autore di una buona manche. L’azzurro è a 63/100 dalla vetta e a 30 dal terzo gradino del podio. Come detto, dietro c’è il vuoto. Victor Muffat-Jeandet è quinto a 1″46. Solo settimo Alexis Pinturault, dodicesimo Henrik Kristoffersen.

NANI SODDISFATTO – «Sono contento di questa prima manche – dice al parterre -. Ho lasciato qualche decimo nella parte finale del muro. Ho iniziato a mollare un po’ troppo presto».

GLI ALTRI AZZURRIGiovanni Borsotti è tredicesimo a 2”22, Florian Eisath sedicesimo a 2”72. Subito dietro un grande Manfred Moelgg, partito con il 62 e 17° a 2″98; 22° Andrea Ballerin (+3″33), mentre Riccardo Tonetti, Massimiliano Blardone e Simon Maurberger sono finiti fuori dai trenta. Out Luca De Aliprandini, al rientro dopo l’infortunio.