Les Deux Alpes, terzo giorno di lavoro per le velociste

0
Da sinistra: Feltrin, Scarian, Delago, Fanchini, Schnarf e Viale

La squadra delle polivalenti, seguita da Gianluca Rulfi, conclude oggi, giovedì 30 giugno, il suo ritiro a Les Deux Alpes, dopo due settimane (poco meno) di allenamenti. Entra nel vivo, invece, il raduno delle velociste, presenti in Francia con un gruppo ristretto, formato da sole tre atlete: Nicol Delago, Elena Fanchini e Johanna Schnarf. Con loro, gli allenatori Marco Viale e Johnny Feltrin e il preparatore atletico Luca Scarian. Assenti Verena Gasslitter, impegnata con gli esami di maturità, e la infortunata Verena Stuffer.

ALLENAMENTI – La squadra sta lavorando per ora in campo libero, in maniera specifica sulla tecnica, per poi passare all’addestramento con i pali, da settimana prossima, sempre in gigante e slalom. «Le ragazze stanno fortunatamente molto bene dal punto di vista fisico – ci dice Marco Viale – ed essendo il gruppo molto ristretto c’è la possibilità di fare davvero un lavoro specifico in questo periodo, sulla tecnica di base. E’ meglio farlo adesso perché poi quando si entrerà nell’allenamento vero e proprio sarà più difficile tornare indietro. Inoltre si è scelto di lavorare in maniera diversa in Sudamerica, d’estate, visto che non ci recheremo a Ushuaia, ma torneremo dopo tanti anni a Las Leñas, dove per altro Elena Fanchini e Johanna Schnarf erano già state in passato. Lì credo ci sia il miglior comprensorio del Sud America per lavorare in maniera specifica sulla discesa, è possibile alternarsi su almeno tre tracciati differenti in libera, cosa che non capita da molte altre parti. Tutte le ragazze sono cariche anche per questa nuova location d’allenamento estivo».

E del resto Johanna Schnarf è reduce dalla miglior stagione in carriera, Nicol Delago ha vinto un’altra medaglia iridata ed è entrata in pianta stabile nel gruppo Coppa del Mondo, Elena Fanchini ha cancellato una stagione difficile con il trionfo agli Assoluti di Sella Nevea in discesa, mentre Verena Gasslitter arriva da una annata super in Coppa Europa e anche lei è salita sul podio a Sochi nella rassegna iridata giovanile. In più si attende il recupero di Verena Stuffer e in Argentina si uniranno al team anche le giovani Asja Zenere e Nadia Delago. 

 

Articolo precedenteRonci ancora con Salomon
Articolo successivoLIVE. Borsotti: «Non mi metto fretta, ma a settembre potrei già sciare»
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine