Le scommesse di Raimund Plancker

0
634

"Un sottogruppo per le polivalenti. Un'unica linea dalla CdM ai Comitati"

Il nuovo direttore tecnico femminile Raimund Plancker è al lavoro sulle nuove squadre. Quali sono le novità dello stimato coach gardenese? David Fill diventerebbe il responsabile della squadra di velocità, mentre per quel che riguarda le discipline tecniche ci sarebbe invece un responsabile unico, Stefano Costazza. Quindi è ancora sul tavolo la proposta di Giuseppe Zeni e Matteo Guadagnini allenatori dei due sottogruppi, slalom e gigante. Tuttavia Zeni e Guadagnini sono ancora in forse. Il problema sarebbe legato al compenso, visto che la stagione passata ai militari è stato dimezzato il contributo Fisi. Intanto Plancker sta elaborando un sottogruppo di quattro atlete  più votate alla polivalenza: "Nell’obiettivo olimpico di Sochi, abbiamo diverse giovani che devono completare la maturazione. Sono Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Federica Brignone, Lisa Agerer, giovani e polivalenti. Sto pensando di inserire Alessandro Roberto al loro fianco, per una questione anche logistica, organizzativa. Un riferimento anche quando una Brignone e una Agerer si aggregano con le velociste". Intanto Alberto Ghezze è in prima linea per il gruppo Coppa Europa. "Se dal punto di vista dell’attività non ho problemi, faccio un po’ fatica con gli allenatori per quel che riguarda i compensi. Ho avuto dei rifiuti, spesso capita che oggigiorno negli sci club si può guadagnare di più avendo meno responsabilità. Questo è un problema che dobbiamo affrontare. C’è necessità di gente nuova, giovane, motivata, ma il problema economico esiste". Paradossale, ma è così. E’ un dato di fatto. E la C? Si parla di un altoatesino. "Sulla nazionale junior peserà anche la voce della Commisisine Giovani. Intanto io vado avanti. Desidero portare un senso di continuità al settore femminile, dalla Coppa del Mondo ai Comitati. Un linguaggio comune, un’unica linea di indirizzo. Adesso domani e dopo le azzurre saranno impegnate in due giganti a Cavalese-Cermis, poi due giorni di allenamento a Pampeago".
 

Articolo precedenteDiscesisti a Pampeago
Articolo successivoLa carica di Peter Fill
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...