Le azzurre pronte per Flachau

0
101

In gara sulla pista intitolata a Hermann Maier

Domani sera a Flachau le slalomiste azzurre torneranno a calcare la neve di Coppa del Mondo, nell’unico appuntamento in notturna del "calendario" rosa. Ad ospitarle sarà la pista intitolata a Hermann Maier che proprio da Flachau ha spiccato il volo per una carriera forse inimitabile.
Chiara Costazza, Nicole Gius, Manuela Moelgg, Irene Curtoni, Sarah Pardeller e la rientrante Denise Karbon: questi i nomi delle azzurre che domani sera si presenteranno al cancelletto di partenza di questo sesto slalom stagionale. Per preparare al meglio l’appuntamento di Flachau le ragazze seguite dai tecnici Christian Thoma e Stefano Costazza si sono allenate per 4 giorni sulla pista Alloch di Pozza di Fassa. Hanno alternato sedute mattutine a sedute serali, sotto la luce dei riflettori, proprio per simulare al meglio le condizioni di gara. Ancora una volta, dunque, sono le piste della Val di Fassa a consentire agli specialisti azzurri di avvicinarsi nel migliore dei modi ai principali appuntamenti della stagione.
Gli allenamenti di rifinitura si intensificano e continueranno anche in questi giorni, con la presenza di Camilla Alfieri, Giulia Gianesini e Federica Brignone al lavoro sulle stesse piste fassane, per poi aggregarsi al gruppo delle slalomiste verso la località slovena di Maribor, sede nel fine settimana della successiva tappa di Coppa del Mondo. In questi giorni di Passo San Pellegrino e Alpe di Lusia, all’ombra dei Monti Pallidi imbiancati dalle recenti nevicate, hanno lavorato anche alcuni velocisti del team gestito da Gianluca Rulfi e Giuseppe Zeni: Patrick Staudacher e Stefan Thanei si sono disimpegnati anche tra i paletti snodati dello slalom, in vista delle prossime supercombinate, mentre Peter Fill e Werner Heel hanno potuto saggiare il ghiaccio fassano per riprendere confidenza con le condizioni estreme simil-gara dopo i rispettivi infortuni.

Insomma, c’è grande movimento in questi giorni nella valle ladina trentina, anche se l’attenzione di molti è rivolta soprattutto allo slalom di domani sera, quando tornerà in pista la beniamina di casa Chiara Costazza, desiderosa di concretizzare al meglio le buone sensazioni destate in allenamento. Al pari della fassana, anche la valtellinese Irene Curtoni è apparsa in grande crescendo di condizione, mentre ha fatto piacere rivedere pimpante anche tra i paletti snodati la finanziera Denise Karbon. Dopo il problema al menisco ed il successivo intervento in artroscopia, per la ventinovenne di Castelrotto è giunto il momento di tornare in gara anche in slalom.