Lara Gut in America (Pag. FB ufficiale)

Tutti gli allenatori che l’hanno vista in pista durante il lavoro a Copper Mountain, nelle ultime due settimane, italiani compresi, non hanno dubbi nonostante l’uscita nella prima manche del gigante di Killington (per altro, dopo aver fatto segnare il miglior intermedio): è assolutamente Lara Gut l’atleta da battere a Lake Louise, in contumacia di Lindsey Vonn. La ticinese, che in Canada ha già vinto due volte, ma in superG, cerca il primo podio sulla Men’s Olympic/est summit in discesa, dove non è mai andata oltre il sesto posto.

Lara Gut in conferenza stampa (@Dani Fiori)
Lara Gut in conferenza stampa (@Dani Fiori)

PAROLA DI LARA – Intanto a RSI è tornata a parlare del suo errore in gigante a Killington: «E’ solo colpa mia, ovviamente. In pista vado io, sono la responsabile unica degli errori. Peccato, mi sono fatta fregare da un buco. Mi cedeva sempre l’esterno, allora ho cominciato a scappare sull’intero e… è arrivato l’errore. Pista? Era un po’ stretta sì, ma non è un problema. Cerchiamo di farci andare bene tutto. A maggior ragione quando indossi il pettorale rosso devi dimostrare di sapere andare in tutte le condizioni. Adesso cercherò di riprendermi a Lake Louise e poi per il gigante ne riparliamo al Sestriere».

Mancuso
Julia Mancuso, non sarà al via a Lake Louise ©Agence Zoom

LAKE LOUISE – Capitolo Killington archiviato. Si riparte dalla prima prova cronometrata della discesa di Lake Louise, prevista questa sera alle 20.30 italiane. Prima gara venerdì 2 dicembre, stesso orario. Ci saranno sia Fabienne Suter che Alice McKennis, non Julia Mancuso, a caccia della forma migliore dopo l’anno di stop per l’operazione all’anca. Rientra anche Leanne Smith. Ovviamente assenti pure Veith, Vonn e la ritirata Yurkiw. Ben dodici italiane al cancelletto di partenza, con Goggia che rientra tra le prime 30 della start list. Con lei, pettorale 4 per Elena Curtoni, 6 per Marsaglia, 7 per Nadia Fanchini, 8 per Stuffer, 12 Schnarf, 21 Goggia appunto, 22 Elena Fanchini, 31 Brignone, 39 Hofer (esordio per lei a Lake Louise), 42 Delago (anche lei alla prima in Canada), 46 Gasslitter (idem come Hofer e Delago), 59 Agerer. Ben 66 atlete al via, c’è come previsto anche Shiffrin, pettorale n.32 per l’americana di Avon, data in buona forma anche in velocità. Non ha mai gareggiato in libera in Coppa del Mondo…

15218370_10207762728694005_1945685725_n
Da sinistra: Stuffer, Gasslitter, Delago, Schnarf, Hofer,Agerer

PETTORALI – Ecco il nuovo ordine di scelta e sorteggio dei pettorali per le prove di velocità, discesa e superG. Semplificando al massimo, sarà il seguente:

  • gli atleti classificati dal 1° al 10° posto nella WCSL di disciplina SCEGLIERANNO un numero di pettorale (dispari) tra 1 e 19.
  • gli atleti classificati dall’11° al 20° posto nella WCSL vedranno SORTEGGIATI i pettorali (pari) tra il 2 e il 20.
  • gli atleti classificati dal 21° al 30° posto nella WCSL di disciplina vedranno sorteggiati i pettorali dal n° 21 al n° 30.
  • Lara Gut al sorteggio pettorali (@Zoom agence)
    Lara Gut al sorteggio pettorali (@Zoom agence)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.