Lake Louise, azzurri pronti all'assalto

0

Domani la prima discesa della stagione; annullata la terza prova

Per la diciottesima volta, domani, sabato 29, si disputerà una discesa libera a Lake Louise. Solo lo svizzero Didier Cuche e gli austriaci Michael Walchhofer e  Stephan Eberharter hanno vinto due volte, mentre a far sorridere i colori azzurri sono state le vittorie di Dominik Paris nel 2013, di Peter Fill nel 2008 e, tornando indietro nel tempo, di Herbert Plank nel 1980. Domani, alle 19.30 ora italiana, sulle piste canadesi si aprirà la stagione della velocità.

Assente Aksel Lund Svindal, vincitore nel 2012 e secondo nel 2010, a tenere alti i colori della norvegese ci sarà certamente Kjetil Jansurd, il più veloce nell’unica prova che si è disputata. Attenzione anche al canadese Manuel Osborne-Paradis, così come a Matthias Mayer, rientrato da pochi giorni in pista e già li davanti, anche se la prima prova è sempre da prendere con le ‘pinze’. C’è poi il plotone francese con Adrien Theaux, Johan Clarey e Guillermo Fayed e gli austriaci Max Franz e Hannes Reichelt.

AZZURRI PRONTI ALL’ASSALTO
– I ‘jet’ azzurri sono pronti e ci credono. Sono reduci da un proficuo allenamento a Copper Mountain, nonostante la poca neve dei primi giorni e le abbondanti nevicate successive. Dominik Paris, vincitore lo scorso anno, ha lavorato tanto durante l’estate, così come Peter Fill. Il punto interrogativo più grande sarà la medaglia olimpica di Sochi Christof Innerhofer. L’azzurro ha saltato diversi allenamenti per il mal di schiena, ma attenzione, perché è un fuori classe e cercherà la zampata, anche se la pista di Lake Louise non è certamente quella che preferisce. L’Italia schiererà poi Werner Heel, Silvano Varettoni, Matteo Marsaglia, reduce dal leggero infortunio, Mattia Casse, Siegmar Klotz e il giovane Henri Battilani, valdostano del gruppo Coppa Europa.

METEO, MIGLIORAMENTI PER SABATO – Mercoledì notte a Lake Louise è arrivato il maltempo che ha costretto gli organizzatori ad annullare la seconda e la terza prova. La copiosa nevicata non ha permesso il corretto svolgimento dei due ‘training’ e così i velocisti hanno potuto testare solo una volta la pista che domani ospiterà la gara. Dopo due giorni di neve, le previsioni annunciano sole e temperature rigide per i due giorni di gara.

3133 METRI DI GARA – La ‘Mens Olympic Downhill Run’ misura 3133 metri, si partirà da quota 2518m e si arriverà a 1690m, dopo 828 metri di dislivello e 40 porte.

DIRETTA TV – La discesa scatterà alle 11.30 ora locale, quando in Italia saranno le 19.30. Sarà trasmessa in diretta da Rai Sport e da Eurosport.