La vigilia a Reiteralm

2
362

Domani il via della Coppa Europa maschile

Siamo arrivati a Reiteralm, angolo di Stiria a nemmeno dieci chilometri da Schladming. Dal pomeriggio è iniziato a piovere, e in pista nevica ‘debolmente’: lunedì e martedì due superG che apriranno la stagione della Coppa Europa maschile. Abbiamo subito incontrato gli azzurri che nei
corridoi dell’albergo stanno facendo stretching dopo la sciata in pista del mattino e un po’ di lavoro atletico, anche se a ritmi blandi, al pomeriggio. Mattia Casse, al terzo anno fra gli azzurrini ma con l’obiettivo primario questa stagione di andar forte in Coppa Europa, scruta il cielo fra un esercizio e l’altro: “Chissà, domani non dovrebbe piovere e nemmeno nevicare, le condizioni peggiorano da martedì, così dice il meteo, vedremo. Intanto abbiamo provato la pista questa mattina. C’era il sole, con le nuvole basse e il pendio del superG non è particolarmente impegnativo. La neve? Sotto c’è il duro, ma ha nevicato anche nei giorni precedenti e sopra c’è una coltre piuttosto morbida”. Arrivano Raimund Plancker ed Edoardo Zardini dalla riunione con gli altri team: “Domani dovrebbe migliorare. Agli impianti alle sette, partenza della gara ore 10.30. Peccato per Matteo Marsaglia e Hagen Pattscheider che hanno ancora qualche problemi, ‘Matte’ ha il ginocchio dolorante. Erano i più in forma. Fra gli azzurri puntiamo su Dominik che è in forma, ma ci sono atleti che non abbiamo ancora visionato perché in gruppo sportivo o perché si sono allenato per conto proprio. La prima è sempre un’ incognita, vedremo i valori in campo anche degli altri. Certo, la parola d’ordine è una sola: attaccare senza paura”. In pista a Reiteralm Mattia Casse, Paolo Pangrazzi, Domink Paris, Andy Plank, Mirko Deflorian, Kurt Pittschieler, Siegmar Klotz, Massimo Penasa, Elmar Hofer, Silvano Varettoni, Aronne Pieruz e Alberto Schieppati.
 

2 COMMENTI