La Thuile, alla scoperta della Coppa del Mondo

Prima presentazione a Pré-Saint-Didier; presente anche Federica Brignone

0

Si è svolta a Pré-Saint-Didier (AO) la prima delle tre serate di presentazione della Coppa del Mondo di La Thuile. Tre serate volute dagli organizzatori per fare conoscere l’importante evento che tornerà dopo diversi anni in Valle d’Aosta. «È una grande sfida e una grande avventura per tutti noi, un evento importante che ci impegnerà per diverso tempo – ha detto Marco Mosso, presidente del Comitato Organizzatore -. Si parla di 22 nazioni collegate con un potenziale di un milione e mezzo di telespettatori».

SULLA PISTA DEL FRATELLO FRANCO
– Dante Berthod, consigliere federale, è entusiasta di questa decisione. «È stata premiata la professionalità della Valle d’Aosta, finalmente avremo nuovamente il massimo circuito dello sci – ha detto Dante Berthod -. Per me la soddisfazione è doppia perché si corre sulla pista dedicata a mio fratello».

IL COMMENTO DI BRIGNONE
– Alla presentazione ha partecipato anche la gigantista Federica Brignone che a febbraio correrà le due gare di La Thuile. «Gareggiare in casa è qualcosa di unico, poi la pista è molto tecnica e si adatta alle mie qualità. La neve? Farà la differenza, spero nel duro perché chi non ha mai provato la pista avrà più rispetto». Le favorite? «Dipende dal tracciatore ma indicativamente l’austriaca Anna Fenninger ha una marcia in più in queste condizioni. Attenzione anche alla svizzera Lara Gut e alla tedesca Viktoria Rebensburg, poi c’è l’americana Lindsey Vonn».