La risposta di Carraro sulle convocazioni per Innsbruck

12
1691

Il commissario della FISI interviene sulla questione sollevata da Blengini

Riceviamo e pubblichiamo senza commento questa lettera dal Commissario straordinario della FISI Franco Carraro in risposta agli interrogativi posti da Pietro Blengini del Mondolé Ski Team e vice-presidente del Comitato AOC  

La gestione commissariale, che si è insediata il 14 luglio, non ha scelto i tecnici della FISI, né ha stabilito le modalità con le quali operano. Ho avuto modo in questi mesi di apprezzare le capacità professionali, la serietà e la passione con cui lavorano tutti i tecnici della FISI e ritengo mio dovere consentire loro di lavorare in serenità a beneficio degli atleti. Ribadisco quanto detto nella conferenza stampa di ieri al CONI alla presentazione della squadra italiana ai Giochi  Olimpici della Gioventù d’Inverno ad Innsbruck. Considero positivo che gli sci club, che tanti sacrifici compiono per allevare gli atleti, facciano il ‘tifo’ affinché le loro ragazze e i loro ragazzi siano selezionati nella rappresentativa italiana.
È normale che vi siano opinioni diverse sul piano tecnico. Il tutto deve avvenire nell’ambito dell’educazione e del rispetto del ruolo di ciascuno.

Franco Carraro – Commissario Straordinario Federazione Italiana Sport Invenali

12 COMMENTI

  1. … come no! Aggiornate ad aprile 2011 però! A quanto pare le lamentele sarebbero sorte poiché non si sarebbe tenuto conto delle prestazioni durante gli stage di alcune atlete più in forma al momento di quelle selezionate, evidentemente per meriti passati.

  2. @Luked
    Diciamo anche che fino a qualche mese fa nemmeno si sapeva di questa manifestazione, per cui forse non c'è stato manco il tempo per stabilirli questi criteri obbiettivi. La cosa non mi stupirebbe visto la totale mancanza di una programmazione pluriennale della nostra federazione.

  3. … sinceramente mi stupisco che abbia risposto. Anche se ha parlato in politichese, cioè non ha detto nulla e si è lavato le mani, almeno ha risposto. Sicuramente certe risposte, se devono essercene, devono venire da chi ha fatto certe scelte… ma credo che non arriveranno mai. Comunque anche l'anno scorso si parlava e leggeva di alcuni atleti entrati in squadra e poi furono messi a bagnomaria … ma per fortuna i risultati riportano a galla tutta la verità. Quest'anno si vedono e si vedranno nelle Gare di Coppa Europa ( vedi questa sera a Pozza) atleti che solo 4 mesi fa erano stati "accantonati" … poi grazie all'evidenza dei risultati eccoli al cancelletto di partenza, come rappresentanti dell'ITALIA con la divisa dello sci club del paese. Lo Sport è bello per questo, come dice il grande Cangini : FATTI NON PUGNETTE.