La rabbia di Giuliano Razzoli

1
110

"Stavo andando forte su una pista che non mi si addiceva"

I primi due intermedi davanti, poi l’errore, l’inforcata, avvenuta paradossalmente nel tratto a lui più favorevole. A fine gara Giuliano Razzoli chiacchera con il suo Fan Club, che non poteva certo mancare in questo angolo di Savoia per il secondo slalom della stagione. Il campione reggiano è arrabbiato, ma allo stesso tempo convinto dei propri mezzi: "Per due intermedi ero davanti, e stavo andando forte su quel ripido che girava da paura, e senza nemmeno tirare a tutta. Meglio di così..poi purtroppo nella parte a me più congeniale dove potevo accellerare ed incrementare il vantaggio sono uscito. Peccato, mi sentivo da podio oggi. Comunque le sensazioni sono positive, sono tornato competitivo su una pista che non amo particolarmente". Si volta pagina, e si aspetta gennaio, il mese delle ‘porte strette’.

Articolo precedenteA Francesco Romano il gigante di Solda
Articolo successivoOccasione persa
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...