La questione dei viaggi e delle Audi

25
1199

Fill: "Che bel criterio, io senza Audi dopo anni al vertice e infortunato"

Spinti da alcuni nostri lettori ci siamo interessati sulla questione dei viaggi degli atleti di Coppa del Mondo. Come precedentemente accennato in un nostro articolo, confermiamo il fatto che non vengono rimborsati benzina e autostrada, vuoi per raggiungere le sedi di gara, vuoi di allenamento. Inoltre c’è un altro tema che sta suscitando delle osservazioni in questi giorni. Peter Fill e Christof Innerhofer sono senza Audi di ordinanza. L’anno scorso avevamo già scritto sull’argomento Audi, dal momento che il dt Claudio Ravetto era senza auto e ad esempio Audi munito era il presidente del Comitato Veneto Bortoluzzi. Fill interviene sull’argomento: "Non capisco questi criteri. Per anni sono stato al vertice nella generale in Coppa del Mondo, ho vinto e fatto una medaglia iridata. Cosa ci posso fare se mi sono infortunato? Vabbè, la mia immagine forse non è necessaria..Se Bortoluzzi ha ancora l’Audi? Non lo voglio nemmeno sapere..".

25 COMMENTI

  1. Grande Bortoluzzi , un altro che con l'appoggio a quel " fenomeno " di un presidente si fa rieleggere e gira ancora con l' Audiiiiiiii…..compratela e finisci di utilizzare i soldi dei tesserati per andartene in giro gratuitamente e assieme all'eletto a rovinare lo sci italiano…. A CASAAAAAAAAAAA

  2. @zano: ho letto il tuo commento riguardo all'altro articolo "plotone head"… e tu sei sicuro che tutti quegli atleti siano militari e percepiscano uno stipendio?
    @maurot: Mauro nessuno deve compatire gli atleti, ma mi spieghi se per l'Audi

  3. Ringrazio Race per aver spostato l'attenzione su questa questione. E' assurdo che atleti di questo livello, facenti parte di una squadra nazionale debbano pagarsi benzina e autostrada. Le spese di viaggio e' il minimo che una federazione seria dovrebbe garantire ai propri atleti. Nel mio minuscolo sci club gli atleti hanno diritto al pullmino con il pieno di benzina per gare e allenamenti, altrimenti non so che senso avrebbe far parte di uno sci club. Visto che le risorse finanziarie sono quelle che sono a mio parere la Fisi si trova a un bivio: o fa una cura dimagrante decisa che gli fa risparmiare risorse e gli permette di onorare le spese minime indispensabili ,come le spese di viaggio, oppure continua a mantenere strutture e programmi che vanno oltre le proprie possibilit